Studentessa nuda per amore della madre malata di cancro

Una studentessa gallese di 21 anni ha stupito il Regno Unito posando assieme ad altre sei compagne di corso per un calendario sexy. Nudi artistici e quasi integrali; ci sarebbe ben poco di originale se non fosse che Amy Morfoot, questo il nome della studentessa, una tale iniziativa ha deciso di prenderla non per l’ambizione di entrare nel mondo dello spettacolo, ma per amore della madre, alla quale pochi mesi prima era stato diagnosticato un tumore al cervello. Amy spera che attraverso il calendario si riesca a raccogliere una cifra vicina alle 5.500 sterline, che verrà interamente devoluta ai malati di cancro.

Disinibita per amore. Per Amy e le sue compagne di corso non deve essere stato facile spogliarsi davanti al mondo (l’emozionante storia è finita sul Daily Mail), soprattutto considerando le inesistenti velleità di acquisire una qualunque fama per motivi di carriera personale. Studentesse universitarie, come decine di migliaia di altre, che hanno deciso di sposare una causa benefica, perseguendola in un modo decisamente coraggioso. Per realizzare gli scatti necessari le ragazze hanno impiegato una giornata intera, anche a causa della variabilità delle condizioni atmosferiche di Cardiff, la capitale del Galles, città dove è stato interamente realizzato il progetto, sfruttando palestra e campo da rugby in dotazione all’università locale. Amy invece viene da Bristol, dove i suoi genitori possiedono un’attivita nel settore gioielliero. Genitori che si sono detti “orgogliosi” dell’iniziativa intrapresa dalla loro figlia più grande.

I mesi. Il calendario ripercorre in chiave sexy e mai volgare le tappe e gli ambienti della classica vita universitaria.  Le improvvisate e spiritose modelle affrontano il giorno della laurea vestendo solo il cappello di rito (luglio).  Prima invece, ovviamente si studia (giugno), oppure si fa ricerca, indossando solamente il tradizionale camice bianco (settembre).  A febbraio lo scatto è dedicato alla festa di San Valentino, mentre ottobre è tutto per la festa di Halloween, con tanto di zucche sapientemente decorate per l’occasione. Il calendario benefico non è in vendita online, ma è comunque possibile effettuare donazioni, nel caso si decida di sposare l’ottima causa sostenuta dalle sette ragazze.