Svezia: sparatoria in casa del premier, un morto

Questa mattina è avvenuta una sparatoria nella residenza di Stoccolma del primo ministro svedese Fredrik Reinfeld.  Nel conflitto a fuoco un uomo è stato raggiunto da un proiettile ed è morto sul colpo. Si tratta di un addetto alla sicurezza della residenza ufficiale, il Sagerska Palatset,. Fortunatamente né premier, né la sua famiglia in quel momento erano in casa: “Fredrik Reinfeldt sta bene e si trova in una visita esterna. Non è alla Sagerska”, ha detto la sua portavoce Roberta Alenius.

 L’allarme è stato dato alle 13:11 quando un collega della vittima ha trovato il corpo dell’addetto alla sicurezza riverso a terra. Inizialmente si parlava di un ferito all’ interno della residenza ma quando sono arrivati i soccorsi per l’uomo era già troppo tardi. La casa del premier è stata immediatamente circondata dalla polizia, seguita dalle ambulanze. Non si conoscono ancora le dinamiche dei fatti, ma non si esclude ancora del tutto l’ipotesi di un attacco terroristico. Secondo la polizia però si è trattato più probabilmente di un suicidio o di un incidente sul lavoro.