I Cesaroni 5: Matteo Branciamore ricattato da una pornostar

Matteo Branciamore, uno dei protagonisti della fiction I Cesaroni 5, sarebbe stato ricattato affinchè non uscissero i particolari hot di un incontro sessuale che l’attore avrebbe avuto con una pornostar. L’attore, che interpreta il ruolo di Marco nella fiction in onda ogni venerdì sera su Canale 5, secondo il settimanale di gossip Novella 2000, si sarebbe costituito parte civile nel processo contro la casa editrice della biografia di Lea Di Leo. I responsabili della pubblicazione del libro, sempre a detta di Novella 2000, avrebbero chesto a Matteo Branciamore una cifra tra i 10mila e i 40mila per togliere dal libro i particolari hot del flirt tra Lea Di Leo e Matteo Branciamore.

Sarebbe stato ricattato per occultare i suoi rapporti con una pornostar. Il Marco dei Cesaroni sarebbe stato vittima di un tentativo di estorsione partito da una casa editrice in procinto di pubblicare la biografia della pornostar Lea di Leo, nella quale si racconterebbero gli incontri hot con Branciamore e altri vip. In cambio di una cifra compresa tra i 10.000 e i 40.000 euro, i responsabili della casa editrice avrebbe proposto a Branciamore e agli altri personaggi noti di far sparire i loro nomi dal libro”, questo è quanto si legge su Novella 2000. Il giornale di gossip fa anche i nomi di altri personaggi noti che avrebbero avuti rapporti con la pornostar e che sarebbero stati ricattati dalla casa editrice. Tra questi anche i calciatori Borriello, Coco, Iaquinta e il cantante Gianluca Grignani.