Idea Anderson per il Milan, Robinho al Santos?

Non solo Neymar, ad attirare l’attenzione dei più importanti club europei è anche Felipe Anderson Pereira Gomes, centrocampista classe ’93 anch’egli in forza al Santos. Tra le italiane la società che sta mostrando l’interesse più concreto per il nuovo Ganso è certamente il Milan, che potrebbe inserire nella trattativa l’attaccante Robinho. Proprio un ritorno in patria dell’ex stella di Real Madrid e Manchester City potrebbe aprire la strada all’approdo in rossonero del nuovo talento brasiliano. La vetrina del Santos è sempre ricca di nuovi gioielli. Dopo la partenza di Ganso, Felipe Anderson ha trovato quello spazio necessario per far esplodere il suo talento. Centrocampista dotato di una tecnica soprafina, alla pari del suo predecessore, ha nei suoi punti di forza l’ultimo passaggio. Un giocatore, quindi, che sembra in grado di sfondare nel calcio che conta e che farebbe parecchio comodo al centrocampo rossonero.

La chiave è Robinho – Il tutto non è sicuramente passato inosservato alle grandi squadre del vecchio continente e la concorrenza per arrivare al giovane brasiliano sarà decisamente agguerrita. Tottenham, Wolfsburg, Bayern Monaco e Real Madrid sono, infatti, in agguato. A frenare gli entusiasmi di mezza Europa ci ha pensato, però, Nei Pandolfo, direttore generale del Santos, che si è espresso in maniera chiara sul futuro dello stesso Anderson. “Felipe ha un contratto fino al giugno 2016 – ha tuonato – e quindi non si muove da qua”. Galliani ha, comunque, mandato in avanscoperta Ariedo Braida. Lo storico dirigente rossonero ha già cominciato a lavorare ad un’operazione certamente non semplice. Il Milan ha, però, un asso nella manica. Robinho, infatti, è da sempre l’idolo della tifoseria bianconera e molto apprezzato anche dalla dirigenza del club sudamericano che farebbe carte false per portarlo nuovamente al Santos.