Inter, nuovo infortunio: Mudingayi fuori due mesi


Non c’è pace in casa nerazzurra. Dopo gli infortuni a Samuel e Ranocchia, ecco un altro stop. A fermarsi è Gabi Mudingayi, uscito dopo appena 15 minuti nella sfida di Europa League contro il Partizan Belgrado. L’ex centrocampista del Bologna starà fuori almeno due mesi. Dagli accertamenti effettuati nella giornata di ieri, si è riscontrata una lesione al collaterale interno del ginocchio sinistro e una lesione muscolare all’adduttore della gamba destra. Così recita la nota diffusa sul sito ufficiale dell’Inter dopo i controlli effettuati al Policlinico San Matteo di Pavia, sotto la supervisione del dottor Franco Combi, responsabile dell’area medico-sanitaria nerazzurra.

Allarme Cambiasso e Gargano – Come se non bastasse l’infortunio a Mudingayi, in casa Inter sono suonati altri due allarmi e riguardano ancora una volta il centrocampo e in particolare Gargano e Cambiasso. Secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport, l’uruguaiano – entrato proprio al posto di Mudi – ha subito una botta alla coscia. Per il Cuchu, si parla invece di affaticamento con annessa botta. Vista l’emergenza, Stramaccioni farà di tutto per recuperare i due sudamericani per la difficile sfida di Bergamo contro l’Atalanta dove Gargano dovrebbe partire dal 1’ al fianco di un ritrovato Guarin, mentre Cambiasso verrà arretrato in difesa a formare il terzetto con Juan Jesus e Silvestre. Resta ancora fuori Sneijder, che pare non abbia preso bene nemmeno l’esclusione contro il Partizan, oltre alla nota querelle per Twitter. L’unica buona notizia riguarda Andrea Ranocchia, che potrebbe rientrare già nella sfida contro il Cagliari.