La “tempesta di San Martino” si abbatte sull’Italia

L’inverno e il maltempo sono in arrivo in Italia, ma per ora solo al nord. Si prevede per la prossima settimana una forte perturbazione atlantica che colpirà il nord e il centro risparmiando invece le regioni del sud Italia, dove ci saranno ancora ondate di caldo con valori che superano i 20 gradi.  Da domani la “tempesta di San Martino” si abbatterà invece in Liguria, poi in Lombardia e parte del Piemonte per poi estendersi durante l’arco della giornata nelle restanti regioni del nord e nella Toscana. Forti rovesci si aspettano in particolare sulla Liguria di Levante, l’alta Toscana e il Friuli Venezia Giulia.

 Per sabato 10 novembre sono invece previste tempeste sul mar Adriatico con onde superiori a 2 metri. Domani, domenica 11 novembre, la “tempesta di San Martino” subirà un ulteriore aggravamento e i venti di scirocco diventeranno anche più forti. Allerta quindi nel nord e nel centro Italia dove si attendono piogge abbondanti e temporali. Forti piogge anche in Lazio ed Abruzzo con neve solo oltre i 2200 metri. Nelle regioni del sud Italia e in Sicilia le temperature continuano invece ad essere ben sopra le medie stagionali: 25 gradi e bel tempo diffuso. Lunedì la perturbazione che interessa il nord e centro si sposterà anche sulla Sardegna e sul Friuli Venezia Giulia. Il resto della settimana la “tempesta di San Martino” porterà piogge e maltempo soprattutto su Sicilia e Sardegna.