Verso il derby, Osvaldo suona la carica: “Battiamo la Lazio”

Ormai manca poco alla partita più attesa dall’intera capitale. Se per Zeman si tratta di “una sfida come le altre”, non sono di questo avviso i tifosi di Roma e Lazio che vivono il derby capitolino come a Siena si vive il palio. Un scarica di adrenalina che non lascia indifferente Osvaldo. “La partita contro la Lazio – spiega l’attaccante giallorosso ai microfoni di Roma Channel – sarà fondamentale non solo perché è il derby e perché significa tanto, ma anche per dare un senso al risultato di domenica scorsa col Palermo. E’ la partita che ci può dare quella spinta in più”. Daniel Osvaldo appare, dunque, sicuro che il faccia a faccia con la Lazio valga molto di più dei normali tre punti.

Cosa manca alla Roma? – “Per fare quel salto di qualità non credo manchi la giusta cattiveria – osserva ancora Osvaldo – magari in alcune partite abbiamo fatto bene per trenta-trentacinque minuti e poi senza reali motivi abbiamo all’improvviso cambiato atteggiamento”. Ciò che manca è, quindi, un po’ di continuità, da sempre il punto debole delle squadre di Zeman. “Dobbiamo essere più determinati e costanti, non mollare di testa. Ai tifosi dico di stare tranquilli, noi ce la metteremo tutta”. Ma come sta Osvaldo? “L’esperienza in Spagna mi ha cambiato. Pochettino – allenatore dell’Espanyol – mi ha dato fiducia e mi ha insegnato tanto non solo a livello calcistico ma anche come persona. E’ normale rendersi conto degli sbagli e provare a non ripeterli – conclude l’italoargentino – penso ci stia riuscendo”.