Ascolti tv 10 novembre 2012: ottima chiusura per C’è Posta Per Te

L’ultima puntata di C’è Posta per Te, su Canale 5, ha trionfato chiudendo in bellezza una serie di vittorie consecutive, secondo i dati Auditel, sui programmi concorrenti. La corrazzata messa in piedi da Maria De Filippi si è dimostrata ancora una volta imbattibile raggiungendo, ieri sera, 10 novembre, ben 5.303.000 telespettatori per uno share pari al 24.25%. Su Rai 1 Antonella Clerici, con Ti Lascio Una Canzone, si è dovuta accontentare di 4.599.000 telespettatori per uno share del 19.57%. Su Rai 2 Castle ha appassionato 2.524.000 telespettatori per uno share pari al 9.43%, mentre, a seguire, Body of Proof ha entusiasmato ben 2.297.000 telespettatori per l’8.77% di share. Su Italia 1 Cattivissimo Me ha divertito 2.093.000 telespettatori per uno share di 8.08 punti percentuali. Su Rai 3 Ulisse ha interessato 1.591.000 telespettatori per uno share del 6.31%. Su Rete 4 Law and Order Los Angeles ha ottenuto solamente 915.000 telespettatori per il 3.6% di share. Su La7, infine, In onda ha informato 956.000 telespettatori per uno share del 3.64%.

Nell’Access Prime Time vince Rai 1. Su Rai 1 il game Affari Tuoi si è aggiudicato la vittoria della fascia con 5.076.000 telespettatori per uno share pari al 19.68%. Su Canale 5 Striscia la Notizia ha intrattenuto 4.795.000 telespettatori per uno share del 18.59%. Su Rai 3 Stanlio & Olio ha totalizzato 1.299.000 telespettatori per 5.21 punti percentuali di share. Su Rete 4, infine, Le Indagini di Padre Castell è stato seguito da 1.072.000 telespettatori per uno share del 4.08%.

Carlo Conti vs Paolo Bonolis. Nella sfida della fascia preserale su Rai 1 L’Eredità di Carlo Conti ha raccolto un ascolto medio di 3.800.000 telespettatori per uno share del 19.73% raggiungendo ben 4.826.000 di telespettatori per uno share del 22.12% nel gioco finale della Ghigliottina. Su Canale 5 Avanti un altro ha conquistato, invece, 3.048.000 telespettatori per uno share del 17.07% in Avanti il primo e ben 3.844.000 telespettatori per uno share salito a 18.89 punti percentuali nella parte finale.