In vendita la casa di Giuseppe Verdi

E’ stata messa in vendita la casa in cui Giuseppe Verdi, uno dei compositori più importanti e famosi della storia della musica italiana, trascorse molti anni della sua vita. Giuseppe Verdi (Le Roncole, 10 ottobre 1813 – Milano, 27 gennaio 1901) comprò il palazzo che ora è in vendita 1845 e ci andò a vivere quattro anni dopo l’acquisto, nel 1849. La casa di Giuseppe Verdi, Palazzo Orlandi, che si trova a Busseto in via Roma, pare sia stato il luogo nel quale il compositore trovò l’ispirazione per la creazione di alcune sue importanti opere: Luisa Miller, Rigoletto, Il Trovatore e Stiffelio.

Palazzo Orlandi è anche il luogo dove spirò il padre di Giuseppe Verdi, ma non dove morì lo stesso Verdi, che invece trascorse gli ultimissimi giorni della sua vita a Milano. Il palazzo che ora è in vendita fu anche la casa dello “scandalo” in cui visse Giuseppe Verdi con la convivente Giuseppina Strepponi, nota cantante lirica di quel periodo, donna che poi sposò dopo la morte della prima moglie. La coppia poi decise di lasciare l’abitazione, per andare a vivere fuori da Busseto, per evitare le troppe dicerie e cattiverie della gente del posto. Infine Giuseppe Verdi decide di dare Palazzo Orlandi a Giuseppina Strepponi, la quale, dopo un po’, decise di mettere in vendita la casa. Dopo essere stato abitato da vari eredi, Palazzo Orlandi ora è di nuovo in vendita.