Influenza, cibi e rimedi naturali per prevenirla e combatterla

Tosse, gola in fiamme, starnuti continui e naso colante: l’influenza e i suoi tanti e troppi sintomi sono pronti ad aspettarci ogni anno e a tormentarci al primo accenno di freddo. Molti combattono l’influenza affidandosi a farmaci ed antibiotici, il più delle volte controproducenti dal momento che abbassano le difese immunitarie e ci rendono ancor più vulnerabili. Considerando che i farmaci di oggi non esistevano in passato e che i nostri nonni sono comunque sopravvissuti alle peggiori influenze, perché non affidarsi a rimedi naturali, che possono assicurare la guarigione in tutto rispetto per il nostro corpo?

Per prevenire l’influenza è bene far scorta di vitamina C, impareggiabile alleata per il sistema immunitario: la ritroviamo non soltanto negli agrumi, come si è soliti pensare, ma anche in tanti altri frutti, ad esempio il kiwi. Gli studi indicano poi la vitamina D come valido aiuto contro il rischio di contrarre l’influenza: essa terrebbe lontane infatti le infezioni respiratorie, dunque non lesinate nel consumare pesce, uova ed olio d’oliva. Impossibile non citare poi il tè verde, dalle rinomate proprietà antiossidanti e antivirali: grazie alla catechina contenuta, il tè verde permette di impedire con efficacia l’inizio di un’influenza stagionale.

Per combattere l’influenza si consiglia innanzitutto di consumare aglio e cipolla crudi: nonostante il loro gusto non propriamente amato da tutti, pochi spicchi hanno un elevato potere antinfettivo. Per sanare la gola infiammata è bene fare gargarismi con acqua e limone, oppure bere un brodo o un tè caldo. Per alleviare la congestione, tra i rimedi della nonna vi è il classico suffumigio o inalazione di vapore: per farlo occorrono una bacinella d’acqua calda con un po’ di sale disciolto ed un asciugamano con il quale coprire e la testa. A questo punto non resta che inalare il vapore e aspettare che il vostro naso si dischiuda “magicamente”.