Pagelle Lazio-Roma 3-2: Candreva instancabile, follia De Rossi


Sotto il diluvio dell’Olimpico, la Roma di Zeman naufraga ancora. Nella partita più importante della stagione, i giallorossi subiscono un’altra sconfitta in rimonta contro i cugini della Lazio. Roma in vantaggio con Lamela (ottavo gol in campionato) al 9’. Pareggia Candreva al 35’ su punizione, ma è decisivo un erroraccio di Goicoechea. Al 43’ Klose, dopo una bella percussione di Hernanes, firma il vantaggio biancoceleste. Nel finale di tempo, De Rossi rifila un pugno in faccia a Mauri: espulsione sacrosanta. È poi lo stesso Mauri, a inizio ripresa, a fare tris su altro regalo romanista, stavolta di Piris. Il capitano della Lazio verrà poi espulso per doppia ammonizione a cinque minuti dallo scadere e salterà (insieme a Lulic) la sfida di sabato allo Juventus Stadium. Sulla punizione scaturita dal fallo di Mauri, Pjanic riapre la partita con Marchetti colpevolmente fuori dai pali. Poi, all’ultimo secondo, Marquinho fallisce l’occasione del 3-3 da due passi. Ma è giusto così.

Pagelle Lazio – Candreva 7,5: tanta corsa, tanto sacrificio e anche tanta qualità per l’ala di Petkovic che dà il là alla rimonta biancoceleste con un gol fortunoso; esce a dieci minuti dalla fine, stremato dai crampi. Hernanes 7, Klose 7, Dias 6,5, Gonzalez 6,5, Konko 6, Biava 6, Lulic 6, Ledesma 6, Radu 6, Brocchi 6, Mauri 6, Cana sv, Marchetti 5,5: un brutto errore, in occasione del gol di Pjanic, macchia una prestazione tutto sommato positiva. Petkovic (all.) 7: questa Lazio ha il carattere del suo allenatore, non annega tra le pozzanghere dell’Olimpico e reagisce alla grande alle difficoltà iniziali portando a casa una vittoria assolutamente meritata.

Pagelle Roma – Pjanic 6,5: il suo ingresso dà molta vivacità alla squadra; il bosniaco lotta su tutti i palloni, ha una voglia incredibile di dimostrare il proprio valore soprattutto a Zeman ed è proprio al boemo che si rivolge quando segna il gol della speranza. Totti 6, Lamela 6, Bradley 6, Florenzi 6, Tachtsidis 6, Marquinho 6, Balzaretti 5,5, Burdisso 5,5, Marquinhos 5, Osvaldo 5, Piris 4,5, Goicoechea 4,5, De Rossi 4: un’autentica follia quel gancio destro rifilato a Mauri, un gesto che compromette in modo definitivo il derby, un gesto incomprensibile e imperdonabile, perché viene da un ragazzo che deve essere un trascinatore, un esempio in campo e invece… Zeman (all.) 5: nelle ultime settimane ha tenuto banco la querelle tra il boemo e De Rossi. Oggi sono stati entrambi, in concorso, a far sprofondare la Roma: di Capitan Futuro abbiamo già detto, per il “maestro” le colpe sono nel solito atteggiamento difensivo e nel lasciare in panchina un Pjanic così.