Lodi: scout travolta e uccisa da ubriaco

Una ragazza di 17 anni, Altea Trini, è stata travolta e uccisa ieri, mentre stava effettuando una gita in bicicletta insieme ad altri scout, da un fuoristrada nella zona tra Vizzolo Predabissi e Casalmaiocco, in provincia di Lodi. Secondo la ricostruzione effettuata dagli inquirenti, in base ai rilievi e alle testimonianze del gruppo di ragazzi facenti parte la gita, il Suv è piombato addosso ad Aleta, ultima dei quindici ciclisti ad aver attraversato la provinciale 159, facendole fare un volo di circa cinquanta metri. Il fuoristrada ha arrestato la sua corsa dopo 300 metri dal punto dell’impatto.

Sul conducente è stato subito effettuato l’alcol test, che ha rilevato un tasso alcolemico tre volte superiore al livello consentito: sarebbe stata proprio quella la causa che avrebbe impedito al proprietario del Suv di vedere il gruppo di ragazzi dopo la curva e di frenare con prontezza la vettura. Non è ancora stato chiarito se, nel punto in cui il gruppo si trovava, fosse consentito l’attraversamento. La procura di Lodi, ha disposto l’autopsia sul corpo della giovane, mentre si stanno svolgendo altri accertamenti, anche se tutti i testimoni sono d’accordo nell’affermare che l’auto viaggiasse ad alta velocità.

La ragazza ha lottato a lungo tra la vita e la morte, ma, nonostante i tentativi dei sanitari del 118 di tenerla in vita e il trasporto con elisoccorso all’ospedale Niguarda di Milano, Altea è deceduta poco dopo il ricovero. I funerali della ragazza si svolgeranno mercoledì, mentre questa sera è prevista la veglia funebre nella chiesa dell’Albarola. L’investitore è indagato per omicidio colposo.