Primarie CentroSinistra: Renzi vince il confronto tv

Matteo Renzi vince il primo e unico dibattito fissato tra i cinque candidati premier nella coalizione di centro sinistra. Ci riesce sfruttando al massimo le sue doti di comunicatore che lo hanno favorito in un format all’americana in cui ciò che più contava era l’esattezza dello slogan più che la profondità del contenuto. Risposte essenziali, al massimo due minuti di tempo, ma spesso era solo uno, per darle. Un tempo che di certo non ha favorito le narrazioni di Nichi Vendola e le metafore da buon padre di famiglia di PierLuigi Bersani. Quest’ultimo è apparso ingessato, lo è sempre stato aggiungeremmo noi, e troppo prolisso. Tutto vero, c’è da aggiungere che in quasi tutti i frangenti è apparso anche il più competente, quello che non cedeva alla tentazione dello slogan ma si avventurava nella giungla del supplemento di indagine nell’affrontare i problemi.

No a Marchionne. Quello che ha colpito tutti sono stati i cinque no a Marchionne, circa la sua gestione della Fiat in Italia, pur con i dovuti distinguo i cinque candidati, oltre a quelli già citati vanno aggiunti un soprendente Bruno Tabacci, che ci ha messo grinta e competenza e che per il futuro si candida a un ruolo da possibile ministro, e Laura Puppato che in un format così televisivo ha espresso il dieci per cento delle sue potenzialità, non si sono potuti esimere dallo sposare la causa Fiom contro il padrone percepito come arrogante e inconcludente. Certo cotanti toni battaglieri ci sarebbe piaciuto vederli alla vigilia del referendum ricatto di Pomigliano, e non a posteriori quando come per magia si è scoperto che il piano per l’Italia era solo l’ennesimo slogan.

Una colazione. In generale quello che c’è da dire sul confronto di ieri è che al netto della qualità delle proposte, al netto della qualità dei candidati, l’impressione più netta è stata quella di trovarci davanti a una coalizione di governo. Con tutti i suoi limiti e le sue sciatterie. Ma una coalizione. Benvenuto Centro Sinistra, senza trattino.