Terremoto: nuova scossa a Reggio Calabria

E’ stata registrata questa mattina intorno alle 8:06 una nuova scossa di terremoto, con epicentro tra i comuni di Sant’Eufemia di Aspromonte, Sinopoli e Bagnara Calabra, in provincia di Reggio Calabria. I sismografi dell’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia hanno individuato l’ipocentro della scossa a 7,5 chilometri di profondità e con una magnitudo pari a 4.4 gradi della scala Richter. Al momento non risulterebbero esservi stati danni a persone o cose.

Nella zona del Pollino, colpita nei giorni scorsi dal forte sisma di magnitudo 5, erano state registrate ieri tre scosse, alle 4:31 della notte di 2 gradi, poi dopo pochi secondi una di 2.1, infine intorno alle 5:03 una terza con magnitudo 2.8.  I carabinieri del Comando provinciale di Reggio Calabria stanno effettuando verifiche in tutte le zone colpite, dai centri dell’Aspromonte alla Piana di Gioia Tauro, per accertarsi che non sussistano condizioni di pericolo per l’incolumità degli abitanti o che i sismi delle ultime ore non abbiano effettivamente provocato alcun danno.

Nonostante le numerose telefonate di cittadini spaventati, giunte al centralino dei vigili del fuoco e ai volontari della protezione civile, tutte le scuole e gli uffici delle zone interessate risultano essere regolarmente aperti. La situazione è comunque costantemente monitorata dai tecnici dell’Igv in collaborazione con gli uomini della protezione civile, che, supportati dalle forze dell’ordine, si tengono pronti a intervenire qualora la situazione lo rendesse necessario o si verifichino scosse di maggiore entità.