Milan, alla ricerca di Pato. “Prossimo rigore? Calcio io”

AAA, Pato cercasi disperatamente. Potrebbe riassumersi così il pensiero di molti tifosi, nonchè degli addetti ai lavori dell’ambiente Milan. Il fatto che il brasiliano sia rientrato da qualche partita e non abbia subito infortuni è già una buona notizia. Se per ora il fatto di dover ritrovare la forma può essere un’attenuante, è lampante come tutti si chiedano se sia ancora un giocatore su cui valga la pena puntare. L’età, 23 anni, dice di sì, ma la sua storia nel club meneghino lascia qualche perplessità. Infatti, dopo l’arrivo col botto nel mercato 2007 e l’esordio nel gennaio 2008, chiunque avrebbe scommesso su un futuro roseo per lui. Tuttavia, nell’arco di qualche anno, molto è cambiato.

Infortuni – Questi anni di Milan sono stati per Pato fortemente segnati da infortuni muscolari che ne hanno pregiudicato il rendimento. Alcuni li mettono in relazione ad una crescita muscolare non fisiologica, ma sproporzionata rispetto al normale sviluppo fisico. Fatto sta che dal febbraio 2010, in cui si fece male alla coscia destra, non è stato più possibile rivedere il papero osservato nel primo anno. Nello stesso 2010 ci fu una ricaduta alla stessa coscia e da lì tante ombre e poche luci. Allegri sta provando a recuperarlo, anche perchè Pato è uno dei pochi elementi di grande valore presenti in rosa. Almeno sulla carta.

Rigore – Il rigore fallito contro la Fiorentina nell’ultimo turno di campionato ha riacceso le polemiche sul suo utilizzo, ma il brasiliano, intervistato da Milan Channel, ha mostrato grande voglia di rivincita: “Sono dispiaciuto per rigore e sconfitta, ma non posso dire di non aver messo il cento per cento in quel tiro, in allenamento mi esercito sempre per farlo. Sbagliare dal dischetto non è il massimo ma sono un rigorista e non ho nessuna paura di sbagliare. Se dovesse capitare contro il Napoli non mi tirerei indietro, potrei provare di nuovo a calciare e magari segnare“. Tra il dire ed il fare c’è di mezzo, proverbialmente, il mare, anche se in questo momento appare più un oceano. E con l’ombra di Balotelli che incombe, sarà meglio che Pato si riprenda il Milan, in fretta.

http://www.youtube.com/watch?v=TI1oOt-5ybo