Lombardia: Formigoni ride tra giacche e maglioni

Nonostante gli scandali che hanno travolto la Regione Lombardia costringendo il Consiglio allo scioglimento, nei piani alti del Pirellone si respira aria di festa. Qualche tempo fa il governatore, Roberto Formigoni, aveva indetto un particolarissimo concorso (il “For-concorso”) mettendo in palio su twitter un maglione da lui stesso disegnato, ribattezzato per l’occasione il “For-maglione”. La consegna dell’ambitissimo premio al 40millesimo follower del ciellino è avvenuta ieri nell’ufficio del presidente che, non pago, ha mostrato alle telecamere anche una “For-sciarpa” e una “For-giacca”.

Ma quale crisi? Ai piani alti del grattacielo Pirelli il clima è quanto mai disteso. Merito del governatore Roberto Formigoni che non smette mai di “coccolare” i suoi fan con iniziative ai limiti dell’incredibile. L’ultima “trovata” del ciellino è stato il “For-concorso”, indetto per regalare un originalissimo maglione a un supporter della Rete. Ad aggiudicarsi il “For-maglione” è stato un ingegnere di 40 anni, che ha posato al fianco del presidente indossando soddisfatto il suo “trofeo”.

Ce ne sarebbe abbastanza per consegnare una fotografia “surreale” della politica italiana, ma non finisce qui. Il sorridente Formigoni non ha, infatti, resistito alla tentazione di proseguire lungo la via intrapresa e, in uno slancio d’incontenibile generosità, ha annunciato la consegna di una “For-giacca” arancione all’80millesimo follower. A guastare solo parzialmente il clima di festa, l’intervento caustico di una blogger, che al governatore ha chiesto: “Ma per quale motivo non ti dimetti? In psicologia questi meccanismi si chiamano resistenze. Qual è il tuo blocco psicologico che ti impedisce di abbandonare lo scranno?”. 

Un affondo che non ha incupito affatto il presidente della Lombardia. Anzi: tra giacche, maglioni e sciarpe, il ciellino ha dato prova delle sue spiccate abilità di “vendita”, prefigurando forse per sé un futuro da “For-stilista”. Che in molti – e non solo i suoi accaniti fan – aspettano con trepidazione.