Ris Roma 3 riassunto: accoltellato il Professor Greco

Ultimamente Euridice Axen, Fabio Troiano, Marco Basile, Alberto Rossi, Serena Rossi, Primo Reggiani e tutti gli altri attori di Ris Roma 3 riescono a contrastare malamente l’agguerrita concorrenza televisiva ed il primato, nei dati Auditel, è diventato un miraggio. La serata del mercoledì non è per nulla facile e anche ieri, la fiction targata Taodue e diretta da Francesco Miccichè ha dovuto cedere il passo anche a Chi l’ha visto?, il programma di Rai 3. Nonostante, però, i risultati poco entusiasmanti delle ultime puntata cosa è successo nei due episodi andati in onda ieri sera? I problemi per Lucia Brancato (Euridice Axen) come si sono risolti?

Il primo episodio – Il riscatto del capitano. Nel primo episodio, intitolato Il riscatto del capitano, Lucia Brancato, capitano della squadra del Ris, è stata incastrata in maniera geniale da parte del Lupo (Marco Basile) e della sua Banda. Stinco, ex amico del capitano Ghirelli (Fabio Troiano) ha, infatti, posizionato l’impronte della Brancato un po’ ovunque nella casa del ragazzo della sua figlioccia Rosanna e gli altri membri hanno pure provveduto a mettere i capelli del capitano fra le dita del cadavere di Riccardo Vanni. In fin dei conti la Brancato aveva ogni motivo per voler veder morto Vanni fra cui, fra gli ultimi, le botte inferte proprio a Rosanna. Con tutti i sospetti contro ed un movente perfetto pare ovvio che la prima ad essere indagata, quindi, sia proprio la leader del Ris che viene sospesa dal servizio, per fortuna, però, al suo fianco, si schiera la sua squadra che è pronta a tirarla fuori dai guai trovando ad esempio impronte di sangue estranee. Il Pugliese è comunque riuscito ad architettare un ottimo piano e a tenere così i carabinieri occupati. Una volta scagionata Lucia iniziano i sospetti sul Professor Greco e guarda caso, in prima linea, c’è proprio Serra che potrebbe, però, perdere di credibilità ed essere ritenuto solamente geloso.

Il secondo episodio – Salvate Lara!. Nel secondo episodio, intitolato Salvate Lara!, i carabinieri del Ris hanno dovuto risolvere il caso riguardante il cadavere di una giovane donna ritrovato sulle sponde del Tevere, ma si sono dovuti occupare, soprattutto, della figlia del Professor Greco (Alberto Rossi), Lara, ostaggio della pericolosissima Banda del Lupo. I sospetti di Serra si sono fatti certezze ed una volta convinta anche Lucia, che scopre il cellulare con cui l’ex mentore e nuovo compagno informava il Pugliese degli sviluppi sulle indagini a suo carico e delle loro future mosse, anche il capitano è pronto a credere che Greco sia la talpa. Greco non è una semplice talpa in quanto non avrebbe mai voluto aiutare i criminali che lo hanno ricattato prendendo in ostaggio la figlia Lara. I Ris decidono di giocare d’astuzia cercando di mantenere il loro vantaggio in quanto la Banda non sa che i carabinieri hanno scoperto tutto. Mentre Bart e Serra liberano la figlia, dopo varie indagini incrociate, Greco incontra, come se nulla fosse il Lupo che però viene avvisato da Tigre ed intuendo gli ultimi sviluppi, più spietato che mai, accoltella il professore in mezzo alla folla.