Calciomercato Inter: Sneijder in partenza, piace Eriksen

Separato in casa: è questa la fine che rischia di fare Wesley Sneijder, che a breve rientrerà definitivamente dall’infortunio che lo ha tenuto lontano dal campo per diverse giornate. Tuttavia, proprio dall’inizio della sua assenza, i nerazzurri hanno trovato un equilibrio che ha permesso loro di portarsi a ridosso della Juventus scaldano la classifica. Ora ci sarà spazio per lui? Sulla carta sarebbe un delitto andare a spostare le pedine che sono state accuratamente posizionate sino a trovare la quadratura. Prima dell’infortunio il trequartista aveva mostrato segni di insofferenza rispetto al modo di giocare voluto da Stramaccioni e non è detto che l’Inter non decida di cederlo, magari già a gennaio.

Motivazioni – Alla base della possibile partenza di Sneijder c’è, come detto, una presunta incompatibilità con le volontà dell’allenatore: non a caso la squadra ha dato il meglio di sè proprio senza il fantasista orange. Ma le questioni tecniche non sarebbero l’unico motivo d’attrito: la società di via Durini ha proposto al giocatore un prolungamento di contratto sino al 2015, ma con una sensibile riduzione di stipendio. L’ex Real Madrid non sembra voler però passare dagli attuali 6 milioni l’anno più bonus ai 4 proposti dalla dirigenza. In periodo di crisi il suo contratto è fuori budget ed è per questo che si starebbero cercando acquirenti pronti a liberare l’Inter di un pesante contratto.

C’è del buono in Danimarca – La novità delle ultime ore arriva dall’Olanda, ma ha nazionalità danese: si tratta di Christian Eriksen, giocatore molto tecnico che milita nell’Ajax e che è sempre più in odore di trasferimento. “Prendere il dieci di Sneijder? No, io non gioco con il numero dieci. Però, ovviamente, se c’è un altro club importante che mi apprezza ed è interessato a me sono contento“, queste le ultime dichiarazioni del genietto dei lancieri. Su di lui la concorrenza è tanta, ma una cessione importante (vedi sopra) potrebbe portare denaro fresco da investire.