Lago di Garda: sisma di magnitudo 3.0

Questa notte, intorno alle 3:37, è stata registrata una scossa di terremoto di magnitudo 3.0 in provincia di Trento, nella zona del Lago di Garda. Gli apparecchi dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia hanno registrato l’ipocentro a 10,2 chilometri di profondità ed epicentro tra i comuni di Arco, Brentonico, Isera, Mori, Nago-Torbole, Ronzo-Chienis e Riva del Garda.

Secondo fonti della protezione civile e dei vigili del fuoco, non sarebbero stati registrati, al momento, danni a persone o cose. Dopo pochi minuti, esattamente alle 3:46 della notte, è stato registrato un altro sisma, pari a 2.0 gradi della scala Richter, tra le provincie di Potenza e Cosenza, nel distretto sismico del Pollino, colpito nei giorni scorsi da varie scosse, delle quali la più forte una settimana fa di 5.0 gradi. Dopo il più forte, la terra ha continuato a tremare, solo nella giornata di ieri sono state registrate molte scosse delle quali la più forte intorno alle 13:16 con magnitudo pari di 2.7 gradi e ipocentro a 9.1 km di profondità.

Nella mattinata di ieri, intorno alle 10.18, era stata registrata una lieve scossa anche nel distretto sismico dei Monti Reatini, con magnitudo pari a 2 gradi, con ipocentro a 16,3 km di profondità ed epicentro nei pressi dei comuni di Accumoli e Cittareale, in provincia di Rieti. Gli altri comuni coinvolti sono stati Castelsantangelo sul Nera, in provincia di Macerata, Arquata del Tronto, in provincia di Ascoli Piceno, Cascia, Norcia, entrambe in provincia di Perugia, Amatrice, Borbona e Posta tutti in provincia di Rieti.