Napoli: arrestato mentre tenta di rapire bimba

Ieri sera è stato arrestato un cittadino bulgaro, di etnia rom, mentre tentava di rapire una bimba all’interno di un’auto a Sant’Antimo, in provincia di Napoli. La mamma aveva lasciato la piccola di tre anni in macchina per andare a citofonare alla scuola di ballo nella quale era iscritta, e l’uomo di 57 anni, appostato dietro un cespuglio, si è avvicinato all’auto armato di bastone e ha aperto lo sportello per costringere la bimba a scendere.

La mamma però, accortasi di quanto stava per accadere, è tornata indietro gridando e costringendo il rapitore a darsi alla fuga; subito dopo ha dato l’allarme, permettendo alle forze dell’ordine di raggiungere tempestivamente il luogo del tentato rapimento, e di bloccare e disarmare l’uomo che non aveva fatto in tempo a far perdere le proprie tracce.

Il bulgaro è stato riconosciuto dalla donna, condotto in caserma e sottoposto a interrogatorio al quale, però, si sarebbe rifiutato di rispondere, nonostante la presenza, richiesta dai carabinieri, di un interprete che parlasse la sua lingua. Non si conoscono ancora i motivi del tentato rapimento, che saranno oggetto di indagine da parte degli inquirenti, mentre il 57enne, incensurato e senza fissa dimora, è stato accusato del tentato rapimento di una minorenne e di minacce aggravate dall’uso di un bastone nei confronti della madre, è stato trasferito nel carcere napoletano di Poggioreale in attesa della conferma della disposizione di fermo da parte del giudice.