Anticipazioni Uomini e Donne: Nicola ed Esmeralda si scrivono

Nicola Pizzicoli ed Esmeralda Parià sono la coppia del momento, almeno per quella fetta di persone che ha la passione per le coppie che si formano ad Uomini e Donne. I due si sono incontrati in quel del trono Under e non si sono più lasciati. Il classico colpo di fulmine, con l’entusiasmo di lei che ha fiaccato ogni possibile resistenza di lui. Lui, Nicola, che sulla sua fan page Facebook ha scritto un messaggio in cui dice molte cose sul suo stato d’animo e su quello che ha significato per lui la storia con Esmeralda. Una ventata d’aria nuova e fresca senza dubbio.

Messaggio. Ma ecco il messaggio di Nicola per intero “Ciao ragazzi e ragazze anzi ancora meglio angeli miei :) ……sono io che vi parlo Nicola…..vi scrivo da una persona molto a me vicina ……vi ho chiamato angeli perchè dal primo giorno ad oggi siete stati i miei angeli custodi ,siete stati sempre al mio fianco in modo astratto :) mi avete sostenuto fino ad oggi in questa emozione bellissima che ho vissuto …grazie angeli :) :D..grazie a voi tutte le malignità e l’invidia della gente vengono scacciate fuori dai miei pensieri leggendo i vostri commenti …….vi voglio dire che in questo momento sono felicissimo oggi rivedendomi in puntata ho pianto dall’emozione …….non immaginavo neanche che arrivavo fino a quel punto eee!!! invece si! ci sono arrivato, diciamo che ho realizzato uno dei tanti sogni che avevo nel cassetto andare a uomini e donne uscire in tv ma la cosa più bella che non avrei mai immaginato trovare l’amore trovare una persona speciale che sta riempiendo le mie giornate vuote anche con una sola chiamata al gg (si fa per dire perchè la signorina Esmeralda mi chiama minimo 10 volte al giorno e questo a me piace ;) )……è una persona fantastica e spero che lo sia sempre…….ragazzi vi voglio condividere una piccola lezione di vita ….siate sempre sinceri e onesti nella vostra vita e fate sempre quello che il cuore vi comanda….un abbraccio il vostro semplice ed umile NICOLA. C’è da aggiungere altro? Crediamo di no.