Genova: ballerina 16enne si accascia sul palco e muore

E’ successo a Genova, quartiere Marassi, la giovanissima Martina, aspirante ballerina professionista, è morta durante una lezione di danza nella serata di Sabato. Il malore improvviso e inaspettato, soprattutto per una ragazza di sedici anni giovanissima e dal fisico allenato, l’ha colta sul palco del teatro dove, in compagnia della altre iscritte al corso di danza, Martina si stava esercitando. I presenti raccontano che, improvvisamente, l’adolescente ha perso i sensi cadendo rovinosamente a terra e battendo, violentemente, il volto contro il pavimento. L’insegnante ha subito intuito la gravità della situazione dando immediatamente l’allarme; sono intervenute ambulanza ed automedica: trasportata d’urgenza al San Martino, la ragazza e’ morta prima di arrivare in ospedale.

I medici del 118, durante il trasporto disperato, hanno tentato l’impossibile per “riportare alla vita” la giovane Martina che non ha trovato scampo dopo quell’arresto cardiaco che l’ha colta sul palco. Per più di un’ora, prima sull’ambulanza e poi presso la struttura ospedaliera, il personale medico non si è dato per vinto continuando i tentativi di rianimazione della ballerina: nonostante i reiterati e profusi sforzi Martina era clinicamente morta già durante la corsa dell’ambulanza e non è più tornata indietro. La Procura aprirà un’inchiesta al fine di comprendere le cause di un decesso che pare assurdo.

Nonostante avesse soltanto sedici anni Martina aveva già acquisito una certa notorietà nell’ambito della danza moderna; vantava già nel proprio background svariati tour a livello nazionale e alcune comparizioni televisive. In molti asseriscono che la giovane avesse un notevole talento che la rendeva la migliore del corso, insomma, la danza non era un semplice passatempo ma una vera e propria vocazione da rendere un lavoro a tutti gli effetti diventando una ballerina professionista. Questo era il sogno di Martina che lavorava con costanza per renderlo tangibile.