Il procuratore che faceva l’attore porno

Un lavoro che forse mal si concilia con l’attività di procuratore, ma risalente ad ormai 40 anni fa, venuto alla luce grazie alle indagini di un video blogger, il quale ha scoperto prima e diffuso tramite YouTube poi, un video degli anni 70 in cui recitava tale Gus Thomas, preofessione attore porno (a quanto pare per necessità). Nulla di male ovviamente, il fatto è, però, che il vero nome di Thomas è in realtà Mark Suben, uomo tutto d’un pezzo che attualmente ricopre la carica di procuratore nella contea di Cortland, nello Stato di  New York. Suben potrebbe ora finire nei guai. Rieletto nel 2008  dopo un primo mandato,  il suo problema più grave ora non è certo quello di aver recitato (con tanto di frusta in mano) in qualche pellcila osè tra il 71 e il 73 del secolo scorso, ma, più che altro, di aver mentito come funzionario pubblico.

“Mi vergogno di quelle scelte”. Ed è forse stato proprio questo il motivo che lo ha indotto ad evitare di dire la verità ad un giornalista. Suben, per sua stessa ammissione ha “nascosto la verità a parenti ed amici” pensando che quegli episodi fossero ormai del tutto dimenticati. A “tradirlo”, la voce, praticamente uguale, così come un naso piuttosto riconoscibile. Alla fine il procuratore dal passato che ritorna è stato costretto ad ammettere di essere lui quel Gus Thomas protagonista di alcuni film a luci rosse. Suben ora potrebbe essere costretto a dimettersi. Negando l’accusa  al momento di essere rieletto infatti, ha “mentito come funzionario pubblico” e negli Stati Uniti è cosa piuttosto grave.