Pedofilia: 10 arresti in tutta Italia

Dieci persone sono state arrestate oggi nell’ambito un’inchiesta anti pedofilia condotta dalla Procura della Repubblica di Salerno, che ha permesso agli inquirenti di smantellare il più grande archivio pedopornografico della nazione. Milioni i files sequestrati contenenti, a detta degli inquirenti che hanno visionato i filmati, immagini scioccanti: il materiale rinvenuto era stato minuziosamente suddiviso in sezioni e contiene immagini di bambini nudi, oggetto di ogni tipo di violenza sessuale, torture e persino all’apparente uccisione dei bambini oggetto di violenze.

Le indagini erano partite dalla segnalazione del ritrovamento di alcuni siti anonimi attraverso i quali gli utenti, oltre a pubblicare e a scambiarsi materiale pedopornografico, si svelavano e scambiavano consigli sulle diverse modalità di adescamento dei minori, le sostanze stupefacenti da somministrare alle vittime, le violenze usate contro le giovani vittime, oltre che alla delirante esaltazione dell’amore pedofilo.

L’associazione era controllata da rigidissime procedure di accesso e strette regole che disciplinavano l’appartenenza al gruppo e alle quali tutti gli adepti erano obbligati ad adeguarsi: l’apparato gerarchico dell’associazione presentava una struttura piramidale. Tra i 10 indagati sottoposti a misura di custodia cautelare, vi sarebbe anche una donna siciliana che avrebbe prodotto e pubblicato fotografie che la ritraggono mentre, vestita da suora, compie atti sessuali con il figlio di 8 anni. Numerose le perquisizioni ancora in corso nei confronti di diversi soggetti, operanti sull’intero territorio nazionale, che apparterrebbero al gruppo virtuale.