Calciomercato, Inter e Milan ci riprovano: scambio Sneijder-Robinho?

Un nuovo scambio, che potrebbe far felici tutti, club e giocatori. Inter e Milan hanno intenzione di riprovarci, mettendo sui rispettivi piatti della bilancia Wesley Sneijder e Robinho. Andato a buon fine, non più tardi di tre mesi fa, il baratto tra Giampaolo Pazzini ed Antonio Cassano, i club meneghini stanno studiando il modo di aggirare la crisi con l’ennesima operazione in collaborazione: tu dai un giocatore a me, io ne do uno a te e speriamo che sia un affare per tutti. Quello di quest’estate sembra aver premiato l’Inter che, oltre ad averci guadagnato (7,5 milioni di euro) dal punto di vista strettamente economico, si sta godendo il talento e la classe di Cassano più di quanto il Milan stia facendo con i gol (appena 5 in 16 partite) di Pazzini.

Manca qualità – Stavolta a sorridere vorrebbe essere Adriano Galliani, che ha bisogno di ridare slancio ad un Milan un po’ depresso. Il pareggio in rimonta sul campo del Napoli non ha certo guarito la squadra rossonera, il cui 12° posto in classifica è ben lontano dalle ambizioni della società. La visita di Silvio Berlusconi è stato un segnale inequivocabile di come il patron pretenda qualcosa in più da tutti, giocatori, allenatore ma anche dirigenza. In questo senso, Galliani è chiamato ad aguzzare l’ingegno: perché i soldi sono pochini – e Berlusconi ha spiegato a chiare lettere che non c’è alcuna trattativa per far entrare in società possibili investitori -, ma bisogna rinforzare un gruppo che ancora non si è ripreso dalla diaspora di campioni di qualche mese addietro.

Affare per tutti? – Messo ko da un problema muscolare lo scorso 26 settembre, Wesley Sneijder è finito ai margini del progetto tecnico di Stramaccioni, che con il tridente Palacio-Cassano-Milito sembra aver trovato la quadratura del cerchio. Reinserire l’olandese in un telaio che funziona potrebbe rivelarsi un boomerang, ma il talento di Utrecht non è tipo che si faccia degradare a seconda scelta senza alzare la voce. Fiutata l’aria pesante della Pinetina, Galliani si è lasciato stuzzicare dall’idea di portare Sneijder a Milanello. E se le casse di via Turati sono vuote, ci vuole una mossa geniale: per esempio, impacchettare il deludente Robinho di questo primo scorcio di stagione (7 presenze e nessun gol senza l’aiuto di Ibrahimovic) e consegnarlo ai cugini. Allegri avrebbe la possibilità di dare maggior qualità ad un centrocampo povero di idee, Stramaccioni si ritroverebbe un giocatore più funzionale al suo tridente d’attacco. L’affare, sulla carta, farebbe tutti felici: perché non riprovarci?