Vienna, gelataia confessa: “Ho ucciso, fatto a pezzi e congelato mio marito e il mio amante”

È stata soprannominata ‘la donna di ghiaccio’ dopo che ha confessato senza alcuna remora di aver ucciso, sezionato e surgelato suo marito e il suo amante, e di aver sepolto i loro corpi nel seminterrato del suo negozio. Stiamo parlando di Goidsargi Estibaliz Carranza, gelataia viennese di origini messicane, che è ora sotto processo con l’accusa di omicidio e di occultamento di cadavere. La sua sentenza è attesa per giovedì prossimo.

La donna di ghiaccio – La donna, 34enne di origine messicane, ma residente a Vienna, ha raccontato nei minimi dettagli come ha assassinato i due uomini e come si è sbarazzata dei loro corpi, portando a galla molti dettagli raccapriccianti che hanno lasciato senza parole il giudice e la giuria. La donna ha spiegato successivamente anche le motivazioni che l’hanno spinta a compiere un tale gesto: difatti, dai racconti della 34enne, si evince che il marito la umiliava prendendola in giro per il suo scarso tedesco e urlandole dietro, mentre l’amante, invece, le era infedele.

I due omicidi – Tutti e due gli uomini uccisi, Holger Holz, marito della ‘donna di ghiaccio’ ucciso con un colpo dietro alla testa e uno alle tempie nel 2008, e Manfredi Hinterberger, amante della 34enne viennese, ucciso con un colpo di pistola sparato nel sonno nel 2010, sono stati uccisi con dei colpi di una Beretta 22; poi i loro corpi sono stati sezionati con una sega elettrica, i pezzi sono stati messi nei freezer della gelateria e, infine, sepolti in cantina. La donna, dopo il secondo omicidio, era emigrata in Italia dove aveva trovato un altro amore. I cadaveri dei due uomini sono stati scoperti per caso lo scorso anno durante dei lavori di manutenzione, e Goidsargi Estibaliz Carranza è stata estradata.