Formigoni: ufologo a Parigi sbertucciato dalla Rete

Il governatore della Lombardia, Roberto Formigoni, è atterrato ieri a Parigi per partecipare all’Assemblea del BIE iniziata alle 9, 30 di questa mattina. La nottata appena trascorsa è stata però intrisa di mistero perché, scrutando dalla finestra del suo hotel, il ciellino ha notato una grossa macchia luminosa muoversi nel cielo. Un'”apparizione” che il Celeste (come viene soventemente denominato il devoto presidente) ha voluto condividere con i suoi followers: “Ho visto questa cosa nel cielo – ha scritto ieri sera su twitter – Si muoveva. L’ho fotografata, poi è scomparsa”. 

Il “cinguettio” del governatore, significativamente intitolato “Un ufo a Parigi?”, ha scatenato l’inevitabile ironia della Rete. “Può stare tranquillo presidente – lo ha confortato una premurosa internauta – tanto l’Ufo cercava forme di vita intelligenti”. Più o meno quanto scritto (anche se in forma più articolata) da Vento Tagliente: “FORcavolo! – ha esordito – Ma allora c’è FORvita intelligente nel FORuniverso: infatti, appena l’hanno vista, sono FORscappati! FORbeati loro!”. “E’ scomparsa? – ha commentato un terzo follower riferendosi alla “cosa” immortalata dal ciellino – Allora sappiamo cos’è: le ricevute dei tuoi viaggi”.

E tra i tanti internauti che hanno voluto dire la loro sull’apparizione parigina del governatore, anche l’ex consigliere regionale della Lombardia, Nicole Minetti: “Ora Formigoni vede anche gli ufo. Annnamo bene!”, si è lasciata andare in un improvvisato romanesco . Tanto quanto basta a far scrivere a Tommaso Sorchiotti: “Robertino, te le vai a cercare però! E se pure Nicole Minetti ti percula, Maurizio Crozza va in difficoltà!”.  Insieme alla credibilità della politica nazionale.