Salerno: uccide la madre a coltellate

Una vera e propria tragedia familiare si è consumata nella giornata di oggi a Salerno, dove un uomo di 40 anni ha ucciso, in un raptus di rabbia e di follia, la propria madre. L’uomo, Vincenzo Aulisio, all’incirca di 40 anni, al culmine di un litigio familiare, avrebbe accoltellato la madre 77enne, lasciandola accasciata per terra senza vita.

La vittima del delitto – La donna uccisa, vittima della mano assassina del figlio, si chiamava Assunta Bova e al momento dell’aggressione si trovava nella sua abitazione nel proprio letto. L’omicidio è avvenuto in un appartamento al sesto piano di via Porzio, nel popoloso quartiere Petrosino della città salernitana. Gli uomini dei carabinieri di Salerno sono stati avvisati dai vicini di casa dell’anziana vittima, che si sono insospettiti sentendo delle urla.

Il ritrovamento del cadavere e l’arresto dell’assassino – Arrivati sul luogo del delitto, gli uomini dell’arma dei carabinieri di Salerno hanno rinvenuto il corpo della vittima, Assunta Bova, oramai esanime, distesa nel suo letto insanguinato, che era stato pugnalato numerose volte. Accanto al corpo della donna c’era il figlio 40enne, completamente sporco di sangue. Stando alle prime indiscrezioni trapelate dagli inquirenti , i militari non escludono che Vincenzo Aulisio, l’uomo che ha commesso il matricidio, possa soffrire di qualche forma di psicosi depressiva che l’abbia portato a compiere l’efferato delitto. L’uomo, infatti, dopo aver commesso il delitto, ha chiamato lui stesso il 112, dichiarando il decesso della madre.