Arezzo #24n: “Vieni giù manifesta pure tu”. E l’assessore scende

Mille studenti stamattina hanno pacificamente invaso piazza Vasari, centralissima in Arezzo, nell’ambito delle manifestazioni del#24n sparse un po’ in tutta Italia. Molti striscioni, qualche coro ma niente di violento, anzi; il questore della città ha voluto ringraziare studenti ed organizzatori per la loro “correttezza”. I primi sono partiti dalla stazione ferroviaria e sono arrivati in corteo nel centro della caratteristica città Toscana. Giunti in piazza, i  manifestanti hanno intonato il coro “Vieni giù, vieni giù, manifesta pure tu” saltando sulle scale del Comune. Non è chiaro a chi fosse rivolto, ma qualcuno è, per così dire, sceso.

L’assessore provinciale in piazza. Francesco Ruscelli, direttamente o indirettamente ha raccolto l’appello e si è presentato in piazza: “i tagli tagliano le gambe al loro futuro – ha spiegato a .netwebtvla legge è molto complessa, quindi si percepiscono i disservizi ma non si capisce bene da dove vengano”. Ruscelli poi ricorda i 4.5 milioni di euro in meno alla Provincia per il 2012, ed i 10 per il 2013, a causa del patto di stabilità, “soldi tolti alla manutenzione delle strade e delle scuole”, ha aggiunto. D’altra parte, a prescindere dal momento storico sicuramente critico, è fondamentale per una società civile ridare speranza alle persone che a questa società appartengono, ai giovani in primis, ma a dirla tutta non certo solamento a loro.

photo credit: Monica Arellano-Ongpin via photopin cc