Francesca Cipriani testimonia:”Soltanto 10mila euro da Berlusconi”

In questi giorni tanta è l’attenzione mediatica su Francesca Cipriani, tra le testimoni al processo Ruby. Chiamata a deporre la propria testimonianza, l’esuberante soubrette ha raccontata di come il processo abbia totalmente cambiato la sua vita, a partire dal mondo lavorativo: “Le reti e anche Mediaset non mi chiamano più e ci sono blog pesanti su Internet contro di me” ha dichiarato la Cipriani alla fine del processo. Le difficoltà nel vivere nella cara Milano hanno portato l’ex Pupa a chiedere aiuto proprio a Silvio Berlusconi, sui cui festini nella villa di Arcore si sta al momento indagando. Diecimila euro è la cifra “dichiarata” da Francesca Cipriani come aiuto datole dall’ex premiere: si tratta in questo caso di una cifra più alta rispetto al normale, in quanto è emerso che le altre ragazze presenti alle serate ad Arcore percepissero una sorta di mensile, stimato a 2500 euro.

Sincera sul bonifico percepito, la Cipriani lo è apparsa allo stesso modo per quel che riguarda il rapporto con Berlusconi: “Sono stata ad Arcore il 19 settembre, lui aveva chiesto di conoscermi, mi aveva visto in tv, mi ha detto che sono molto simpatica. Cena tranquilla. Pieno di gente, una gran tavolata. All’una ero già a casa“. Dunque ad Arcore nessun baccanale o festino a luci rosse, secondo quanto rivelato da Francesca Cipriani. L’ex gieffina ha poi avuto modo di chiarire i motivi alla base del litigio con Lele Mora, lasciando intendere come il manager, seppur abbia cambiato vita, non abbia del tutto rotto i ponti con il mondo dello spettacolo…