Morto Larry Hangman, lo spietato J.R di Dallas

All’età di 81 anni, l’attore americano Larry Hangman è oggi scomparso. Noto per aver interpretato lo spietato J.R. Ewing nella serie tv “Dallas”, Hangman era affetto da un male incurabile, un tumore alla gola che lo accompagnava da tempo e che ultimamente lo aveva tenuto in ospedale per via di gravi complicazioni. Una vita di tanta fama e successo, ma anche molto sfortunata: già negli anni ’90 all’attore americano furono diagnosticati un tumore al fegato e la cirrosi epatica. Diversamente dal terribile J. R. da lui interpretato in Dallas, Hangman conduceva una vita tranquilla e dai sani valori: figlio dell’attrice Mary Martin, egli viveva con la nonna dopo la separazione dei genitori, svolgeva volontariato e, dopo il trapianto di fegato nel ’95, decise di diventare attivista a favore delle donazioni di organi.

Larry Hangman raccontava così il suo celebre ruolo in Dallas: “Non riesco a ricordarmi con quante persone sono andato a letto, ho accoltellato alle spalle o ho spinto al suicidio”. Ma J.R. non è il solo personaggio da lui interpretato: Hangman recitò dalla 1965 al 1970 nella sitcom “Strega per amore” accanto a Barbara Eden. L’attore americano provò anche l’esperienza del cinema in diversi film, come “Prima vittoria”, “Che diritto…con tre donne a letto”, “L’ultimo colpo dell’ispettore Clark”, “Superman” con Marlon Brando e Gene Hackman, ed infine “S.O.B.” di William Holden.