Sicilia: Crocetta completa la squadra di governo

Il presidente della Sicilia, Rosario Crocetta, ha scelto i 12 assessori che lo affiancheranno nel non facile compito di governare la Regione. Tra loro 7 donne e 2 nomi eccellenti: quello del cantautore catanese, Franco Battiato, e del fisico Antonio Zichichi.

La giunta verrà ufficializzata lunedì, ma i nomi dei 12 assessori che andranno a comporre la nuova squadra di governo della Regione Sicilia si conoscono già. L’agronomo Dario Cartabellotta si occuperà di Risorse agricole e alimentari, mentre al dipendente del ministero dell’Interno, Antonino Bartolotta, verrà affidata la delega alle Infrastrutture. Esterina Bonafede, sovrintendente alla Fondazione orchestra sinfonica siciliana, dirigerà l’assessorato alla Famiglia e al lavoro e  Patrizia Valenti, dirigente area Ricerca e sviluppo all’Università di Palermo, si occuperà di Autonomie locali e funzione pubblica.

A farsi già notare è stato poi il nome (o meglio il cognome) del neo assessore alla Salute, Lucia Borsellino, figlia dell’indimenticato Paolo, scelta da Crocetta per i suoi alti meriti dirigenziali al dipartimento alle Attività sanitarie della Regione Sicilia. Anche l’assessorato alle Attività produttive si tingerà di rosa con la funzionaria di Confindustria, Linda Vancheri, mentre al magistrato della Dda di Caltanissetta, Nicolò Marino (che ha già dichiarato di non voler appendere la toga al chiodo) verrà affidata la delega all’Energia e ai servizi di pubblica utilità.

Ancora: Francesca Basilico D’Amelio, ex tecnico delle segreterie dei ministeri di Sviluppo economico, della Salute e dell’Università, erediterà la delicata delega all’Economia; Mariella Lo Bello, ex dirigente della Cgil di Agrigento, si occuperà di Territorio e Ambiente, mentre l’universitaria Nelli Scilabra, ex  membro del Senato accademico dell’Universita’ di Palermo, sarà il nuovo assessore all’Istruzione e alla formazione.

A completare la nuova squadra siciliana due nomi eccellenti: il cantautore Franco Battiato con delega allo Spettacolo e il fisico e divulgatore scientifico, Antonio Zichichi a cui Crocetta ha pensato per affidargli i Beni culturali.