Calciomercato Milan, Constant ferma la Juve e convince Galliani

A volte non basta un’intera stagione in prestito, altre volte è sufficiente una partita. La grande perfomance di Kévin Constant, calciatore francese naturalizzato Guineano, è stata forse la migliore in un Milan tutto all’attivo. Isla prima e Padoin poi non hanno potuto nulla contro quello che è diventato per 90′ un muro impenetrabile, supportato anche da un’ottima prestazione di rientro del Faraone El Shaarawy.

Milan giovane – Constant ha 25 anni e inizia nel campionato francese tra ToulouseChâteauroux. La strada del calcio italiano si apre con il suo passaggio al Chievo dapprima in prestito, e quindi a titolo definitivo nel Maggio 2011. Ma la sua permanenza a Verona dura poco, perché in breve finisce nel vortice del caso Acerbi e viene ceduto al Genoa a titolo definitivo come parte dell’accordo. Appena un anno dopo, nel Giugno 2012, Galliani lo sceglie per un periodo di prova nel suo progetto di Milan giovane e si assicura un diritto di riscatto come copertura dell’infortunio di Muntari. Il cammino di Constant al Milan non è stato dei più facili: mezzala, ruolo per cui è stato acquistato, si definisce da sempre un trequartista. Ma non sono questi i ruoli di cui il Milan ha bisogno, non ora. Sapeva che Allegri lo avrebbe voluto per una fase più difensiva e il giocatore ha dichiarato fin da subito che con il lavoro e l’impegno di sarebbe adattato a qualsiasi posizione. Lentamente, però, è entrato nella mentalità di sacrificio e ieri sera è stato fondamentale per tutti i 90′, al punto che Galliani ha dichiarato quello che finora si era solo paventato: “Constant? Il suo arrivo al Milan è stata un’idea che mi è venuta quando ho saputo dell’infortunio di Muntari. Probabilmente lo riscatteremo dal Genoa”.