Calciomercato Juventus: Lucio ai saluti, Bocchetti in arrivo

Non solo top-player. I movimenti di calciomercato della Juventus riguardano anche gli altri reparti. La difesa, per esempio. Dove Salvatore Bocchetti è pronto a prendere il posto di un Lucio sempre più inquieto. Il difensore brasiliano, approdato a Torino la scorsa estate a parametro zero, in questo primo scorcio di stagione ha fatto una gran fatica a ritagliarsi qualche spazio. Dopo aver sostituito Chiellini in Supercoppa contro il Napoli (ma in quella circostanza, è bene ricordarlo, Caceres non era disponibile), Lucio è stato messo ai margini della squadra. Complice l’infortunio di fine agosto, in cui si lesionò i legamenti della caviglia destra, dopo il match di Pechino l’ex centrale dell’Inter ha avuto l’occasione di scendere in campo appena tre volte.

Riserva della riserva – A fine settembre, tra l’impegno di Stamford Bridge e l’attesa sfida sul campo della Fiorentina, Conte affrontò il Chievo facendo ampio uso del turn-over: in quell’occasione Lucio giocò tutti e 90 i minuti, disputando tra l’altro un’ottima partita. Era la 4^ giornata: da quel momento, in campionato, il brasiliano ha visto il campo soltanto dalla panchina (ben dieci volte!). Le cose non sono molto meglio in Champions League: partito titolare (e sostituito ad un quarto d’ora dal termine) sul campo del Nordsjaelland, Lucio è tornato in campo nel finale del match di ritorno contro i danesi, a risultato ampiamente acquisito. Il centrale verdeoro aveva messo in preventivo di essere un’alternativa all’inossidabile trio Barzagli-Bonucci-Chiellini, ma certo non si sarebbe aspettato di giocare meno di Caceres (8 presenze fin qui) e addirittura Marrone (già 4 gare in campionato).

Come Barzagli – A fronte di questi numeri, Lucio si è presentato nella sede di corso Galileo Ferraris e ha chiesto alla Juventus di essere ceduto già a gennaio. La dirigenza bianconera ha intenzione di accontentarlo, anche perché ha in mano l’alternativa giusta. Dopo essere volato al Rubin Kazan nell’estate del 2010, Salvatore Bocchetti farebbe carte false per tornare in Italia e sarebbe ancora più felice di farlo in una squadra di vertice come la Juventus. Approfittando del fatto che il 26enne difensore napoletano ha il contratto in scadenza a giugno del 2013, Marotta tenterà l’ennesima offensiva nel mercato invernale, sperando di strapparlo al club russo per una cifra relativamente bassa. Un’operazione simile a quella con cui, due inverni fa, soffiò Barzagli al Wolfsburg per 300 mila euro: l’auspicio, in casa bianconera, è che porti gli stessi risultati.

photo credit: Hop-Frog via photopin cc