Lazio, Consiglio di Stato boccia il ricorso della Polverini. Al voto a gennaio

Si vada subito al voto. E’ questo l’invito del Consiglio di Stato che, come aveva già fatto il Tar, boccia il ricorso di Renata Polverini, presidente dimissionario della Regione Lazio.
Sono passati, infatti, più di 60 giorni dalle dimissioni, ma non sono state ancora indette nuove elezioni.
Dopo l’intervento dei giudici, quindi, i cittadini del Lazio potrebbero andare al voto entro le seconda metà del mese gennaio, al massimo entro la prima domenica di febbraio, e non in concomitanza con le elezioni in Molise e Lombardia, le altre due regioni che devono rinnovare le proprie amministrazioni.
“È una grande vittoria dello Stato di diritto“, è stato il commento di Gianluigi Pellegrino, che aveva presentato il ricorso per il Movimento di difesa del cittadino. La Polverini quindi, entro 5 giorni, dovrà confermare la prossima data utile e indire nuove elezioni.

Matteo Oliviero