Afghanistan: sgozzata 15enne per aver rifiutato un pretendente

Sgozzata a soli 15 anni per aver rifiutato il suo pretendente: un uomo originario della provincia settentrionale di Kunduz. E’ successo in Afghanistan, in un villaggio nei pressi di Kunduz. Gli aguzzini hanno aspettato che la ragazzina si recasse al fiume per prendere l’acqua da portare a casa e l’hanno aggredita alla spalle, tagliandole la gola con un coltello.

Le indagini – Secondo una prima ricostruzione, uno dei due assassini aveva chiesto in sposa la ragazza e aveva ricevuto un rifiuto sia da parte della giovane, che da parte del padre. Il commissario di polizia Nizamuddin Hakimi afferma che il corpo della 15enne è stato trovato in un campo nel distretto di Imam Sahib. Le indagini hanno già portato a due arresti.

Donne afghane – Questa è solo una delle tante tristi testimonianze della situazione che le donne afghane sono costrette ad affrontare. Appena il mese scorso, un’altra ragazza 20enne è stata decapitata perché si era rifiutata di prostituirsi, come le aveva ordinato la suocera. Gli assassini arrestati erano membri della sua famiglia.