Mostro del lago di Garda: continuano gli avvistamenti

Pare che quasi tutti a Garda lo abbiano ormai visto dopo la prima segnalazione. Si tratta della misteriosa creatura marina del lago di Garda, parente italiano di “Loch Ness“, il mostro scozzese di Ness. Si moltiplicano ormai a dismisura gli avvistamenti, tanto che nella zona sembrerebbe essere scattata una sorta di psicosi collettiva. Lo strano animale è stato avvistato sia da terra, sia da imbarcazioni che navigavano nel lago, sia dalla vicina statale 45. “Sembrava un gigantesco serpente oppure un lungo collo. Sono stato letteralmente congelato dal terrore per diversi minuti”, racconta uno dei testimoni.

Il primo avvistamento – La prima testimonianza è stata quella del gardesano Walter C. da Agreate, che ha visto lo strano animale mentre si recava a Portese di San Felice dalla madre. Solo dopo alcuni giorni, dopo aver letto altri avvistamenti sul giornale locale, l’uomo ha deciso di raccontare la sua storia: “…sono stato testimone di una scena che mi atterrì e sconvolse. A meno di 20 metri da me, l’acqua cominciò a ribollire paurosamente, e ho visto apparire quello che potrei descrivere come una testa e un collo sinuoso, che hanno compiuto un leggero arco sulla superficie, inabissandosi nuovamente sollevando una grande massa d’acqua. L’aspetto e le dimensioni erano sconvolgenti‘”, ha raccontato Walter, che lo descrive come un mostro marrone e viscido, con un collo di un metro e mezzo e una testa di 40 cm.

Le altre testimonianze – Poche settimane dopo, un camionista di Riva del Garda afferma di aver visto dalla statale 45 bis un  grosso animale dalla forma indefinita affiorare dalla superficie del lago. Da quel momento le segnalazioni sono aumentate di giorno in giorno, tanto che sembrerebbe difficile che nella zona del lago siano diventati tutti visionari. Negli ultimi giorni ci sono state altre 2 testimonianze e un incontro ravvicinato con la misteriosa creatura, raccontati ieri dal quotidiano Brescia oggi.