Siria, 15 morti: strage di bambini

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:30

Quella di oggi è stata ancora una giornata di scontri e di violenze in Siria, dove si sono avuti combattimenti in varie zone di Damasco. Numerosi coloro che quest’oggi, a causa dei combattimenti che si sono avute per le strade del centro della capitale e nell’aeroporto internazionale, hanno perso la vita.

Strage di bambini – Oltre agli scontri avuti all’interno di Damasco, almeno 15 persone sono state uccise, sempre nella giornata di oggi, in un bombardamento aereo governativo su un quartiere di Aleppo, in Siria. Secondo quanto riferisce l’ong, Osservatorio nazionale per i diritti umani (Ondus), almeno cinque di queste vittime sarebbero bambini, a cui si aggiungono due donne. Sempre secondo la stessa fonte, altre 20 venti persone, all’incirca, sarebbero rimasti feriti nel bombardamento.

Ancora sangue in Siria – Solo pochi giorni fa si era assistito nuovamente ad un’altra strage di bambini, come quella di oggi, sempre alle porte di Damasco: i ragazzini, dieci in tutto, erano all’aperto a giocare in un campo da gioco quando i caccia militari hanno cominciato ad attaccare la zona, sganciando due bombe a grappolo. L’attacco di pochi giorni fa ha portato alla morte di dieci ragazzini, a cui si aggiungono i cinque bambini morti quest’oggi.

Spento il Web – Proprio in quell’occasione, molte persone presenti sul luogo aveva messo online su vari siti siriani il video in cui venivano ripresi i corpi oramai senza vita dei bambini che erano stati investiti dallo scoppio delle due bombe a grappolo. Proprio per questo motivo, quest’oggi, dopo l’attacco, tutti i siti web siriani risultavano offline, proprio per evitare una fuga di notizie e di immagini.