Il nuovo missile della Corea del Nord che fa paura all’Occidente

Annunciato il test di un nuovo missile con bandiera nordcoreana. Secondo le informazioni fornite dal governo di Pyongyang porterebbe in orbita una sonda per l’osservazione della Terra, ma i dubbi sono molti. L’operazione annunciata dal regime sarebbe lecita, se il paese non fosse attualmente sottoposto a pesanti sanzioni internazionali per il ripetuto lancio di missili per testare armi nucleari nel 2006 e nel 2009.

Il precedente – Il lancio comunque ci sarà, a renderlo noto è il Comitato coreano per la tecnologia spaziale, a cui ha fatto eco in tutto il mondo l’agenzia di stampa Korean Central News Agency. Già in aprile il regime aveva tentato un’operazione simile, attirando l’attenzione della stampa internazionale, che per l’occasione aveva ottenuto permessi speciali per visitare il sito da cui sarebbe partito il satellite da mandare in orbita. Ma la missione si rivelò un disastro e il missile è caduto dopo 100 km, nel mare tra Corea del Sud e Cina.

Necessario – Un responsabile del programma spaziale ha annunciato che il lancio dovrà essere portato a termine proprio per sfatare i dubbi circa la possibilità di mandare nello spazio un dispositivo nordcoreano. Intanto però cresce l’apprensione, perché il lancio sarebbe previsto tra il 10 e il 22 dicembre e nello stesso periodo saranno in atto le elezioni in Corea del Sud. Sarà solo una coincidenza? È molto difficile, tanto che da Seul e Tokyo aumenta la necessità di stabilire un contatto con il regime. Il lancio del missile potrebbe infatti diventare oggetto di contrattazioni tra i tre paesi, in discussioni bilaterali e accrescere il potere negoziale di Pyongyang, che con l’acquisizione di missili balistici nucleari diventerebbe una presenza pericolosa nell’area dell’Estremo Oriente. L’ipotesi del lancio potrebbe essere confermata da alcune foto satellitari scattate da Digital Globe il 26 novembre e pubblicate oggi da The Guardian (ne riportiamo una qui), che mostrerebbero un’intensa attività nel sito nordcoreano di Sohae.