Pagelle Catania-Milan: El Shaarawy goleador, Robinho irritante

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:00

Pagelle Catania-Milan –  Come spesso accade quest’anno, Stephan El Shaarawy si merita il voto più alto. Nelle pagelle di Catania-Milan l’italoegiziano spicca grazie alla doppietta messa a segno, mentre è irritante la prova di Robinho. I padroni di casa vedono sugli scudi Alvarez, che per un tempo blinda la fascia destra. Male invece Barrientos, espulso a causa di due stupide ammonizioni.

Catania (4-3-3)

Andujar 6: sui goal non ha particolari colpe, nel complesso evita un passivo peggiore, soprattutto quando nel secondo tempo il Milan ha parecchie occasioni;                                                                                                                                                                                                                       Alvarez 6,5: ottima partita dell’argentino che per tutto il primo tempo non fa vedere un pallone ad El Shaarawy; Legrottaglie 6,5: buona partita per lui, condita da una rete che è la sua specialità, il colpo di testa;                                Rolin 6: non commette grandi sbavature, ma nel finale potrebbe reggere meglio;                                                                 Marchese 5,5: fase difensiva discreta, in avanti invece lo si vede pochissimo;                                                                                                                                                                                                                     Lodi 6: prova dare ordine, a pressare, a trainare i suoi, ma sembra essere l’unico a crederci;                                           Almiron 6,5: finchè resta in campo è tra i migliori, lotta su tutti i palloni, ma un infortunio lo costringe al forfait (26′ st Bellusci 5: entra per dare maggiore solidità centralmente, obbiettivo mancato);                                                                     Salifu 6: finchè fa il centrale offre polmoni e gambe. Spostato sull’esterno si perde (26′ st Paglialunga 5: è entrato, ma nessuno se n’è accorto);                                                                                                                                                                                                                                    Castro 5,5: grande vivacità e grande sacrificio, ma non incide sulla gara;                                                                              Bergessio 6: spesso è solo contro tutta la difesa rossonera, ma riesce più volte a metterla in crisi (31′ st Doukara s.v.); Barrientos 4,5: un giallo per simulazione ed uno per un fallo evitabilissimo. Mette in croce i suoi lasciandoli in dieci. All. Maran 6,5: mette giù benissimo la squadra ed i suoi sono indiavolati. Poi l’inferiorità numerica scombina i piani.

Milan (4-3-3)

Amelia 6: non deve compiere interventi di rilievo, viene spesso chiamato in causa coi piedi;                                                    De Sciglio 6: un passo indietro rispetto alla gara con la Juventus, ma mostra comunque una buona sicurezza;         Mexes 6: svolge il suo compito con diligenza, cercando spesso di impostare l’azione;                                                             Acerbi 5: lento, macchinoso e solo sinistro. Un pericolo costante quando cerca disimpegni in dribbling improbabili; Constant 6: buona fase difensiva, quando può si spinge in avanti, anche se con risultati alterni;                           Montolivo 5,5: non al meglio, non riesce a gestire il pallone come accade negli ultimi tempi (20′ st Emanuelson 6: dona maggiore dinamismo, anche se non compie giocate da ricordare);                                                                                                                                                                                                                             De Jong 6: Maran lo lascia libero di impostare ed i limiti si vedono. Meglio nella ripresa, con maggiore spazio a disposizione;                                                                                                                                                                                                        Nocerino 6: primo tempo un po’ in sordina, ripresa che lo vede spesso inserirsi e sfiorare anche la rete;                Boateng 5,5: mezzo voto in più per il goal, che non copre una prestazione decisamente insufficiente;                             Robinho 4,5: uno con la sua tecnica non piò sbagliare così tanto, soprattutto sotto porta. Irritante;                                                                                                                                                                                                                                  El Shaarawy 7,5: prima metà di gara da 5, poi sale in cattedra e, come al solito, tocca a lui pareggiare e chiudere il match. Insostituibile;                                                                                                                                                                                                     All. Allegri 6: si arrabbia molto per la poca cattiveria dei suoi e per il lento giro palla. Certo qualche colpa ce l’ha anche lui, ma tutto sommato ha fatto ciò che ha potuto.

 

Il Milan espugna il Massimino di Catania grazie ad un 3-1 che porta i rossoneri a quota 21 punti in classifica superando proprio i siciliani. La squadra allenata da Maran parte fortissimo ed all’11’ trova il vantaggio con un bel colpo di testa di Legrottaglie, bravo a sfruttare un perfetto corner di Lodi. Il Milan appare in affanno ed i padroni di casa riescono a chiudere ogni spazio con grande puntualità. Dopo 7′ della ripresa arriva il pari di El Shaarawy, viziato da netto fuorigioco. Poco dopo c’è l’episodio che cambia del tutto il match: Barrientos interviene in ritardo su Nocerino e si becca il secondo giallo. Passano pochi minuti ed arriva il raddoppio rossonero grazie ad una splendida rete di Boateng, sino a quel punto impalpabile. I rossoneri sprecano diversi colpi del ko e riescono a chiudere la partita solo durante il primo minuto di recupero grazie ad un bel destro a giro ancora di El Shaarawy.

http://www.youtube.com/watch?v=nkX2sG2MSxw