Probabili formazioni Napoli-Pescara, abruzzesi falcidiati dalle assenze

Formazioni di Napoli e Pescara caratterizzate da varie assenze. Mazzarri dovrà privarsi ancora una volta di Pandev, out per infortunio, e puntare tutto sul tandem d’attacco Cavani/Insigne. Per l’occasione lo scugnizzo di Frattamaggiore avrà modo di riabbracciare gli ex compagni di scorribande, tutti insieme reduci dalla splendida promozione nella massima serie. Il Napoli è chiamato a  fare risultato a tutti i costi: appollaiati a quota 30 punti, e secondi in solitaria a sole due lunghezze dalla Juventus, gli azzurri hanno la possibilità di affondare il colpo per provare a staccarsi definitivamente da Inter e Fiorentina, impegnate rispettivamente in casa contro Palermo e Sampdoria. Il Pescara si presume giocherà con 10 uomini dietro la linea della palla, tutti pronti a chiudersi dietro per annientare le sortite offensive avversarie lungo le fascie laterali. Napoli-Pescara si giocherà  domani (2 dicembre) alle 12.30, al San Paolo di Fuorigrotta.  Diretta televisiva su Sky Sport 1, Premium Calcio e Premium Calcio HD.

NAPOLI – Cavani rientra dal turno di squalifica, ed è pronto a tornare in campo per ruggire com’è solito fare. L’uruagio farà coppia con Insigne, viste le condizioni ancora precarie di Goran Pandev. In difesa linea difensiva a tre con Gamberini, Cannavaro e Britos (Campagnaro, in netto miglioramento, non sarà rischiato). A centrocampo spazio a Behrami, Dzemaili, in vantaggio su Inler (entrambi gli svizzeri sono diffidati, e Mazzarri ha preferito non rischiare il numero 88 in vista del big match di San Siro contro l’Inter) e Hamsik, accompagnati nella manovra da Maggio sull’out destro e Zuniga sulla fascia sinistra. Questa la probabile formazione (3-4-1-2): De Sanctis; Gamberini, Cannavaro, Britos; Maggio, Behrami, Dzemaili, Hamsik, Zuniga; Insigne, Cavani. A disposizione: Rosati, Aronica, Campagnaro, Grava, Fernandez, Mesto, Inler, Donadel, Dossena, El Kaddouri, Vargas. All. Mazzarri. Squalificati: nessuno. Indisponibili: Pandev, Aronica.

PESCARA – Bergodi è costretto a fare i conti con una sfilza infinita di assenti. Quello di domani sarà un Pescara falcidiato da infortuni (Colucci, Blasi, Quintero, Jonathas e Vukusic, questi ultimi due non al meglio) e squalifiche (Balzano). Davanti a Perin linea difensiva a tre con Romagnoli, Terlizzi e Bocchetti. A centrocampo Bjarnason, Togni e Cascione con Zanon a destra e Modesto a sinistra. In attacco Weiss, connazionale ed amico di Marek Hamsik, in supporto ad Abbruscato. Questa la probabile formazione (3-5-1-1): Perin; Romagnoli, Terlizzi, Bocchetti; Zanon, Bjarnason, Togni, Cascione, Modesto; Weiss; Abbruscato. A disposizione: Pelizzoli, Crescenzi, Capuano, Cosic, Brugman, Caprari, Nielsen, Soddimo, Celik, Vukusic. All. Bergodi. Squalificati: Balzano (1). Indisponibili: Colucci, Savelloni, Blasi, Quintero, Jonathas, Chiaretti.

photo credit: Tanzen80 via photopin cc