Primarie Pd: Pier Luigi Bersani trionfa su Matteo Renzi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:46

Sono stupito delle proporzioni di questo risultato, ma non ho mai avuto paura” sorride e ammicca il trionfatore di queste primarie del Pd, Pier Luigi Bersani, ciò che asserisce sorridente, dopo lo spoglio che lo ha decretato vincitore in maniera schiacciante (Bersani 60,86 vs Renzi 39,14).  A proposito del sindaco di Firenze ecco una menzione speciale dal futuro candidato premier del Pd: “Voglio anche ringraziare Matteo Renzi, il mio contendente, dopo il risultato mi ha telefonato riservandomi parole di affetto.” Bersani riserva un ringraziamento speciale anche per il collega/avversario Nichi Vendola, che l’ha sostenuto “passandogli” la sua consistente fetta si elettori.

Adesso io devo fare due cose: dare un forte profilo e di governo al centro sinistra, poi devo predisporre percorsi e spazi per dare occasioni alle nuove generazione, queste sono le due cose che voglio fare…e le farò.” Poi una sottolineatura, che non vuole essere pessimistica ma realistica, Bersani scopre subito le carte promettendo di non indorare la pillola agli italiani al fine di raggiungere lo status di Premier: “Non si può vincere a qualunque prezzo, noi dobbiamo vincere senza raccontare favole in un Paese dove la mamma della demagogia e del populismo è sempre incinta. Non ignorerò i problemi che affliggono questo Paese, si deve vincere con la verità per essere utili all’Italia.”

photo credit: fabbio via photopin cc