Calciomercato Inter, concluso il summit Inter-Sneijder. L’olandese: “Non firmo”

L’incontro tra Wesley Sneijder e l’Inter si è concluso intorno alle 13. L’olandese ha lasciato la sede nerazzurra con il suo procuratore Soren Lerby dopo la lunga discussione-trattativa con il club. Tra i presenti, Rinaldo Ghelfi, a.d. dell’Inter, e il direttore dell’area tecnica Marco Branca. Sneijder è uscito stizzito e ha dichiarato di non voler parlare, ma che qualcosa sarebbe uscito nel pomeriggio. E qualcosa è effettivamente uscito. Secondo la nota stampa del giocatore, infatti, si sta andando incontro all’addio come abbiamo già avuto modo di farvi sapere sulle pagine di NN Sport.

“Come posso accettare un nuovo contratto a queste condizioni, quando nemmeno gioco? Non ho proprio motivo di firmare in queste condizioni. In questo momento, la mia scelta è di non firmare con l’Inter”. Ecco tradotta in poche parole l’espressione funerea del giocatore al termine della seduta. Ma Moratti è ottimista. “Si può risolvere con un po’ di buonsenso”, continua a ripetere il numero uno di via Durini. Toni pacati i suoi per descrivere una trattativa che di pacato non ha nulla. Eppure si continua su questa linea, con il sorriso di Moratti da un lato e l’espressione frustrata di uno dei fautori del ritorno al successo dell’Internazionale FC.

Considerando, come abbiamo già fatto, le disponibilità economiche dei club che potrebbero essere interessati spunta sicuramente l’Anzhi, capofila in Russia, in grado di maneggiare un contratto come quello richiesto da Wes. Nelle ultime ore prende quota la pista turca che potrebbe portare il gioiellino olandese al Fenerbahçe, squadra che già in estate ha aperto i rubinetti delle disponibilità. Restano in testa le ipotesi di scambio con Pastore (Paris Saint Germain) e la possibilità di una trattativa con il Manchester United per Nani. Aggiornamenti nelle prossime ore.