Il sesso davanti alla tv, una trappola da evitare

Avete anche voi l’abitudine di consumare rapporti sessuali davanti alla tv rigorosamente accesa? A quanto pare la pratica è piuttosto diffusa tra gli italiani, visto che i ricercatori dell’Istituto di Psicologia transdisciplinare di Roma hanno constatato che a metterla in atto è addirittura una coppia su quattro. Secondo altri dati della ricerca, a praticarlo sono soprattutto i giovanissimi (14-18 anni) e gli Over 40, specialmente dopo le 22 (e, vai a capire perché, specialmente nelle grandi città). Ad ogni modo, se riuscite ad eccitarvi lo stesso – nonostante le risate di Paolo Limiti o le tirate della De Filippi in sottofondo – poco importa: gli esperti sconsigliano vivamente questa abitudine.

Una campagna anti-tv – “Violata dal rumore di fondo della tv viene privata della sua attività primaria: creare immagini di piacere che materializzino il desiderio umano. Per questo va operata una vera e propria campagna ecologica anti-tv per salvare l’ eros”. Queste le eloquenti parole di Massimo Cicogna, direttore del succitato Istituto, che ha trovato sostegno anche nelle opinioni del sessuologo Willi Pasini: “Il rischio reale è che la televisione diventi surrogato – ha dichiarato Pasini -. Soprattutto un pretesto per l’uomo che non vuole avere rapporti sessuali e che resta incollato al video piuttosto che fare il proprio dovere, come si dice“. Il consiglio, allora, è quello di spegnere la tv: la vostra mente potrà creare immagini e pensieri decisamente più accattivanti.

photo credit: Funky64 (www.lucarossato.com) via photopin cc