Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

M5S: Federica Salsi minacciata di morte su facebook

CONDIVIDI

Federica Salsi, consigliera comunale del Movimento 5 Stelle torna ancora una volta sulle pagine di tutti i quotidiani italiani, dopo la questione che la vide fronteggiare il suo stesso leader.

Federica Salsi Vs Beppe Grillo – La consigliera comunale bolognese del M5S aveva disobbedito al diktat del comico genovese Beppe Grillo, fondatore del movimento al quale alcuni anni fa la Salsi ha aderito, partecipando alla trasmissione televisiva di Raitre condotta da Giovanni Floris, Ballarò. Di lì, alcuni giorni fa, si è scatenata una baruffa verbale che vedeva contrapposti, da una parte, il ‘megafono’ del Movimento 5 Stelle, che categoricamente invitava i suoi seguaci a non partecipare ai programmi televisivi, in quanto queste partecipazioni avrebbero reso il movimento stesso meno credibile agli occhi dei votanti ed avrebbero fatto perdere consensi, dall’altro, Federica Salsi, che accusava Beppe Grillo di maschilismo.

Le accuse di morte a Federica Salsi – Federica Salsi è tornata oggi sulle pagine di tutti i quotidiani nazionali per via di alcune minacce di morte che sono arrivate alla consigliera M5S sulla sua pagina Facebook. ‘Prego per la tua morte politica e no’ – questa la frase minatoria che è comparsa pochi giorni fa sulla bacheca del noto social network. Oltre a questa vanno elencate anche altre frasi giunte, sempre tramite il Web, alla volta della Salsi. ‘Gentaglia che crepi alla svelta’, e ancora ‘Se hai figli, glieli facciamo togliere, perché se non vuoi bene a Grillo allora non sei una brava donna e non sei una brava madre’. Sembra così che la replica della consigliera M5S al leader del movimento al quale appartiene, non sia piaciuto per niente ad altri militanti e simpatizzanti di Grillo.

La denuncia della consigliera M5S – Dopo numerose minacce giuntale in Rete, Federica Salsi ha deciso di rivolgersi alla polizia e di denunciare il fatto. “Il contenuto dei commenti, per il linguaggio utilizzato volgare e scurrile, per i riferimenti del tutto indebiti alla mia famiglia e ai miei figli, per le minacce di morte in essi contenute, mi hanno profondamente turbato”, scrive la Salsi nella denuncia. E ancora: “Quei commenti sono unicamente volti a ingenerare in me timore, prospettando un male ingiusto al fine di diminuire la mia libertà di pensiero e morale”.

Le minacce di morte contro Favia – Questo della Salsi non è il primo caso in cui un esponente del Movimento 5 Stelle viene minacciato di morte tramite Facebook. Sembra infatti, che chi non sposa al cento per cento le linee guida del comico genovese Beppe Grillo, venga subito dopo ingiuriato e minacciato. Lo stesso è successo anche a Giovanni Favia, il consigliere regionale che, in un fuorionda su La7, affermò che all’interno del movimento dei grillini c’era carenza di democrazia e che si aveva paura a parlare liberamente. Anche Favia, così come la Salsi, venne allora minacciato di morte.