Calciomercato Lazio, con Diakitè è rottura totale: via a giugno per zero euro

Mobido Diakitè al termine della stagione, e non prima, lascerà la Lazio. Giovedì scorso è andato in scena probabilemente l’ultimo atto della questione tra il centrale francese e il presidente laziale Claudio Lotito. Ad un evento che si teneva da ‘Boggi’ in via del Babuino il ragazzo si è defilato non appena si è presentato il dirigente.

La questione sembra essere ormai completamente chiusa, visto che la società capitolina non intende non solo venire incontro alle richieste del calciatore (attualmente percepisce 250 mila euro e vorrebbe un milione) ma non lo considera ormai più come un calciatore in rosa. Formalmente il club non rischia nulla, ma semplicemente il patron non vuole piegare la testa, soprattutto perchè, come asserito dallo stesso Lotito, dietro al transalpino sembra ci sia una “società di Milano che non è il Milan“.

Non resta dunque che aspettare il termine dell’attuale stagione agonistica, per salutare il 25enne e, soprattutto, per vedere se il focoso presidente biancoceleste aveva pensato male ma aveva visto giusto.