Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Come sopravvivere alle scadenze di dicembre: cosa si deve pagare?

Come sopravvivere alle scadenze di dicembre: cosa si deve pagare?

Tredicesima addio? Pare proprio di sì, ma è meglio non disperare ed organizzarsi per poter mettere da parte qualche soldino per le feste di Natale. Cosa prevede lo scadenziario di dicembre? Come sopravvivremo a tutte le spese? Cosa dovranno pagare persone fisiche o imprese? Calendario e penna o agenda del cellulare serviranno per segnarsi i diversi promemoria.

Le scadenze. Lunedì 17 dicembre, e non oltre, tutti i titolari di partita iva e i datori di lavoro, tranne quelli domestici, dovranno effettuare i versamenti unificati di imposte: iva mensile o trimestrale, ritenute e contributi attraverso F24. Sempre in tale data scadrà anche la terza, o seconda, dipende dal pagamento che si è scelto, rata dell’Imu calcolata con le aliquote stabilite dal comune di appartenenza. La rata da versare corrisponde al 100%. Riguardo a questa imposta, invece, è stata spostata la scadenza per la presentazione della dichiarazione. Il pagamento dell’imposta potrà essere effettuato sempre con il modello F24 indicando i codici del comune e i codici: 3912 per abitazione principale, 3913 per fabbricati rurali strumentali, 3914 per i terreni (quota comune), 3915 per i terreni (quota Stato), 3916 aree fabbricabili (quota comune), 3917 aree fabbricabili (quota Stato), 3918 altri fabbricati (quota comune), 3919 altri fabbricati (quota Stato). Per finire sarà anche l’ultimo giorno utile per la regolarizzazione dei versamenti di imposte e ritenute non effettuati o effettuati in misura insufficiente entro il 16 novembre 2012. Giovedì 20 dicembre, invece, bisognerà versare la tredicesima ai lavoratori domestici. Giovedì 27, subito dopo le prime feste, si dovrà versare l’acconto Iva di fine anno. Lunedì 31, per chiudere il2012 in bellezza e stappare lo champagne non per l’arrivo del 2013 ma per aver finito di pagare tutto il dovuto di dicembre, ci sarà l’ultimo giorno per la regolarizzazione, con ravvedimento, della dichiarazione del reddito del 2012.

Il sito dell’Agenzia delle Entrate. Le scadenze riportate qui sopra,però, sono solo una goccia nel mare. Le persone fisiche  devono preoccuparsi soprattutto di queste, ma, tutti gli altri possono rischiare l’infarto guardando la lunga lista presente sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Fra dichiarazioni ed altri tributi c’è da perdersi per strada. Nell’ampia scelta si va: dalla “presentazione della denuncia mensile relativa ai premi ed accessori incassati nel mese precedente” alla “comunicazione mensile degli elenchi riepilogativi delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi di importo superiore a euro 500 effettuate e ricevute, registrate o soggette a registrazione, nei confronti di operatori economici aventi sede, residenza o domicilio in Paesi c.d. “black-list“”.

photo credit: Forum PA via photopin cc