Natale nero secondo Confesercenti, meno 3% dei consumi rispetto al 2011

Secondo un sondaggio di Confesercenti-Swg, per i consumi questo sarebbe il Natale più nero degli ultimi tre anni. Diminuiscono gli acquisti, ma soprattutto cala la fiducia delle persone. Dati dello studio alla mano, a dicembre gli italiani spenderanno 36,8 miliardi, contro i 38 dell’anno scorso, con un abbassamento del 3%. Per 19 milioni di italiani questo sarà il peggior Natale dal 2010, si tratta del 38%, mentre nel 2011 era stato il 25%. E a non credere in questo periodo sarebbero più gli uomini delle donne.

La mano della crisi – Resiste comunque anche l’ottimismo. Mentre 20 milioni di cittadini non vede differenze rispetto all’anno passato, sono però 11 milioni quelli che credono che le cose questa volta andranno meglio. In generale c’è la speranza di un miglioramento della situazione e sarà uno dei parametri più importanti per la ripresa economica. I dati ancora negativi riguardo queste festività, però, saranno complici del calo delle vendite di dicembre. Diminuisce anche l’utilizzo della tredicesima, di ben 2 miliardi, rispetto ai 17 e 787 milioni del 2011, mentre la somma destinata ai regali calerà di 700 milioni di euro. Questa parte del bottino extra servirà probabilmente a riempire le casse vuote degli italiani, che quest’anno hanno perso gran parte dei loro risparmi azzannati dalla crisi.