Amici 12: L’accusa di Pippo Baudo

Ennesima polemica che piove addosso ad Amici, che in questi giorni sta per veder iniziare la sua dodicesima edizione. A scagliarsi questa volta contro la trasmissione ideata e condotta da Maria De Filippi è il decano dei nostri conduttori, Pippo Baudo. In un’intervista concessa al QN infatti, il popolare presentatore ha lanciato un vero e proprio anatema contro un certo tipo di show, a suo avviso deleteri. Ecco le sue parole “I ragazzi sono fissati con i talent, con programmi come Amici. Questa è la sventura di oggi. Per questo trasmissioni così sono, da un punto di vista sociologico, deleterie: creano personaggi che non superano lo spazio di un mattino e dopo restano dei delusi. Quando lanciavamo i giovani, come ad esempio Heather Parisi, il Trio Marchesini-Lopez-Solenghi, Grillo, che poi ha preso un’altra strada, io li saggiavo, li provavo: sapevamo che c’era dietro una preparazione e per loro quindi si apriva una carriera”.

Pro e contro. Le ragioni esposte da Baudo non sono certo un fulmine a ciel sereno, ma l’ennesima presa di posizione contro un certo tipo di tv che fagocita persone che diventano personaggi senza essere all’altezza di cotanto ruolo e che ben presto si trovano a pagare lo scotto di un insuccesso annunciato in partenza. Per un’Emma Marrone che ce l’ha fatta, è in sostanza la tesi proposta, ci sono migliaia di ragazzi che si illudono che per arrivare al successo basta avere l’opportunità di un passaggio televisivo. Il talento e il merito dunque, non sarebbero più un criterio di selezione. Ovviamente in questa tesi ci sono delle ragioni, c’è un senso di fondo che non si può non condividere. Ma lo stesso riteniamo che un programma come Amici sia semplicemente uno specchio dei tempi, in cui appunto sta cambiando il senso stesso della fruizione dell’arte e dello spettacolo. Che tale cambiamento sia positivo o meno non crediamo ci sia ancora dato saperlo. Forse sarebbe il caso di non limitarsi all’invettiva ma di concedersi una riflessione più generale su cos’è oggi uno spettacolo televisivo.

photo credit: SinixLab via photopin cc