Calciomercato Inter, Sneijder non convocato: il City si avvicina

A Manchester, sponda City, stanno drizzando le orecchie. Nel prossimo calciomercato di gennaio, ormai è chiaro, l’Inter metterà in vendita Wesley Sneijder. L’ultima crepa si è aperta poche ore fa: l’olandese resterà fuori dalla lista dei convocati anche domani, quando Stramaccioni diramerà l’elenco dei giocatori che dovranno affrontare il Neftchi Baku nell’ultima partita del girone di Europa League. Vista l’importanza della partita (assolutamente nulla: i nerazzurri, secondi nel gruppo H, sono matematicamente qualificati e non possono ambire al primo posto, scappato via due settimane fa a Kazan), il tecnico romano farà riposare molti di quei titolari che domenica sera se la vedranno con il Napoli: ciò nonostante, anche stavolta il talento di Utrecht non ci sarà.

Scelta tecnica? – Alla vigilia del match contro gli azeri, Stramaccioni ha fatto ancora una volta da parafulmine: “Le decisioni sono esclusivamente mie e dipendono solo da scelte tecniche – ha provato a spiegare l’allenatore nerazzurro nella conferenza stampa di oggi pomeriggio –. Se Sneijder giocherà o meno sarà una mia scelta: mi assumo tutte le responsabilità“. Se davvero si trattasse di una decisione basata sulle qualità del giocatore, ci sarebbe seriamente da preoccuparsi delle capacità del tecnico interista. Anche perché, come ha ammesso lo stesso Stramaccioni, l’olandese ha smaltito da tempo quell’infortunio muscolare che lo ha messo fuori uso per un paio di mesi. La verità, lo sanno anche i sassi, è che dietro questa “scelta” c’è una precisa strategia societaria: finché Sneijder non spalmerà il suo ricco ingaggio non metterà piede in campo.

Mancini interessato – In molti si sono sentiti in dovere di esprimere un’opinione sul comportamento del club nerazzurro. Qualcuno ha parlato di mobbing, altri di ricatto, altri ancora di linea di condotta assolutamente lecita. Quel che è certo, è che Sneijder non ha alcuna intenzione di accettare la proposta dell’Inter: la conseguenza, inevitabile, è l’addio a gennaio. Ammesso, questo è ovvio, che si riesca a trovare un compratore. Il primo pare essersi defilato: stando a quanto riporta oggi il Daily Star, Sir Alex Ferguson – che nell’estate del 2011 provò a portare il giocatore allo United – avrebbe perso ogni interesse per il suo vecchio pallino. Sulla strada che porta a Manchester, fortunatamente, c’è un vecchio amico che potrebbe risolvere la spinosa questione: Roberto Mancini è un grande estimatore dell’olandese e sarebbe molto felice di aggiungerlo alla sua ricca collezione di campioni. A patto, naturalmente, che il tecnico di Jesi rimanga alla guida del City: dopo la figuraccia di ieri, l’ennesima in campo europeo, lo sceicco Mansur ha riallacciato i contatti con Guardiola.

photo credit: sopitascom via photopin cc